Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Pmi: online la guida al Microcredito. Fondi per 30 milioni di euro

  1. Home
  2. What's next
  3. Pmi: online la guida al Microcredito. Fondi per 30 milioni di euro

Dopo la pubblicazione sul sito del Mise, si attende quella in Gazzetta Ufficiale del decreto con le misure a sostegno delle piccole e medie imprese. Un video spiega opportunità e modalità

Prestiti alle piccole e medie imprese italiane fino a un massimo di 25mila euro di euro. È questa la somma messa a disposizione dal Ministero dello Sviluppo economico per aiutare gli imprenditori a realizzare i propri progetti, pur non avendo garanzie reali, e che rientra nelle misure previste per il fondo di garanzia per le Pmi in relazione alle operazioni di microcredito.

La versione definitiva del decreto, con cui ne viene data operatività, è stata pubblicata sul sito internet del Dicastero, in attesa della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, insieme a un video esplicativo che guida gli utenti attraverso le opportunità e le modalità di accesso ai finanziamenti.

 

 

COME OTTENERE IL PRESTITO

Il fondo, istituito nel 1996, ha l’obiettivo di sostenere l’avvio o lo sviluppo di una attività di lavoro autonomo o di pmi, anche senza garanzia reali. Come è spiegato nel video realizzato dal Mise, e che vi riproponiamo di seguito, le imprese interessate possono accedervi attraverso gli operatori di microcredito, gli intermediari abilitati e le banche dopo aver ottenuto un codice identificativo rilasciato dopo l’iscrizione sul sito dedicato. Entro 60 giorni lo stesso intermendiario finanziario scelto dirà se il prestito viene erogato o meno.

 

 

IL FONDO DISPONE DI 30 MILIONI DI EURO; IL SINGOLO PRESTITO COPRE FINO A 25MILA EURO

Le tipologie delle operazioni, i criteri di selezione e le modalità di concessione sono stabilite dalla legge del 24 dicembre 2014. Il fondo di garanzia dispone di ben 30 milioni di euro, stanziati dal Ministero dello Sviluppo economico, a cui si aggiungono i versamenti volontari dei parlamentari del Movimento Cinque Stelle. Ciascun soggetto richiedente può ottenere prestiti fino a 25mila euro, soglia che può essere portata a 35mila nel caso in cui il contratto tra impresa e operatore preveda l’erogazione in tranche delle risorse, sulla base del progetto finanziato.

Secondo il monitoraggio effettuato dall’Ente nazionale per il Microcredito dal 2011 al 2013 sono stati erogati 155,6 milioni di euro che hanno generato più di 20mila posti di lavoro. Si è calcolato che ogni prestito abbia generato quasi tre occupazioni totali. 

 

Leggi anche: Microcredito alle imprese, nuove regole dal 16 dicembre