Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Pmi, 30,5 milioni per la valorizzazione dei brevetti

  1. Home
  2. What's next
  3. Pmi, 30,5 milioni per la valorizzazione dei brevetti

Dal 6 ottobre le imprese potranno presentare le domande di partecipazione al contributo volto ad accrescere la competitività, la produttività e lo sviluppo di mercato

Fondi in arrivo per le Pmi. Da martedì 6 ottobre si potranno presentare le domande per il bando Brevetti +2 indetto dal Ministero dello Sviluppo economico. In palio 30,5 milioni di euro che potranno essere distribuiti fino a un massimo di 140mila euro a impresa.

 

DESTINATARI

Il bando si rivolge alle piccole e medie imprese che abbiano la sede legale in Italia ma soprattutto in possesso di almeno una delle seguenti caratteristiche: titolari o licenziatari di un brevetto rilasciato successivamente al primo gennaio 2013 o titolari di una domanda di brevetto depositata successivamente al primo gennaio 2013 con un rapporto di ricerca “non negativo”.

In caso di deposito per brevetto europeo deve sussistere la richiesta di esame sostanziale all'Epo (European Patent Office) mentre le richieste internazionali Pct (Patent Cooperation Treaty) devono essere accompagnate dalla tassa di esame preliminare o dal verbale di deposito.

Inoltre, possono partecipare al bando anche le imprese in possesso di un'opzione o di un accordo preliminare di acquisto o di acquisizione in licenza di un brevetto, rilasciato dopo il primo gennaio 2013. Rientrano nella categoria degli aventi diritto al contributo anche le neo pmi costituite in forma di società di capitali che siano partecipate da università o enti di ricerca in misura non inferiore al 10%.

 

OBIETTIVI DEL CONTRIBIUTO

Il contributo andrà a coprire un quota delle spese compresa tra l'80 e il 100% dei costi fino a un massimo di 140mila euro concessi in conto capitale. La quota del contributo sarà garantita al 100% per le imprese costituite a seguito di operazioni di spin-off universitari o accademici. 

L'obiettivo del Ministero è quello di favorire la valorizzazione economica dei brevetti delle micro, piccole e medie imprese, garantendo lo sviluppo di una strategia brevettuale e l'accrescimento della loro capacità competitiva in modo da aumentarne la redditività, la produttività e lo sviluppo di mercato.

 

MODALITÀ DI ACCESSO

Le domande potranno essere presentate a partire dal 6 ottobre tramite la compilazione di un progetto on line, reso disponibile tramite il portale di Invitalia, al termine del quale verrà rilasciato un protocollo elettronico. Il project plan dovrà essere inviato entro 30 giorni, esclusivamente a mezzo PEC, all'indirizzo brevettiplus@pec.invitalia.it.

Il progetto dovrà evidenziare le modalità con cui l'impresa intende valorizzare economicamente il brevetto e come i servizi richiesti sono finalizzati al raggiungimento di risultati coerenti con la strategia descritta.