Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Più lavoro dalla green economy: agenti e energy manager i più richiesti

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Più lavoro dalla green economy: agenti e energy manager i più richiesti

Secondo i dati di InfoJobs.it relativi al portale Green-Job, le richieste dei profili legati alle professioni verdi sono aumentati del 10% all’anno dal 2009 ad oggi. Dal Nord il numero più alto

Nonostante la crisi economica e i dati sull’occupazione giovanile sempre più allarmanti, c’è uno spiraglio di luce per tutti coloro che sono in cerca di un lavoro. La green economy si conferma infatti settore trainante per la ripresa economica, coniugando le esigenze delle aziende  e delle nuove professionalità con le esigenze di protezione dell’ambiente e di efficienza energetica. A sostenerlo sono i dati di InfoJobs.it, la principale realtà italiana ed europea nel settore del recruiting online per numero di offerte di lavoro, traffico internet e numero di curricula in database, che nel 2009 aveva lanciato Green-Job, il primo canale tematico dedicato alla ricerca di attività verdi.

 

TRAINA IL NORD 

Realizzato in collaborazione con TimeStars e Legambiente, questo vero e proprio motore di ricerca ha fatto registrare un aumento della richiesta per i profili legati alla green economy negli ultimi 5 anni del 10% annuo, con una significativa accelerazione nel primo trimestre del 2014. Questo trend prositivo è vero soprattutto per le regioni del Nord Italia, con la Lombardia capofila con il 28,3%, seguita subito dopo da Veneto e Piemonte. La Puglia è invece la prima tra le meridionali a raggiungere il maggior numero di offerte di impiego green, mentre sono in Molise, Basilicata e Valle d’Aosta le percentuali più basse, rispettivamente con lo 0,5% e lo 0,7%.

 

I PROFILI PIU' RICERCATI

Tra le province, Milano guida la classifica delle città con il 13,5%, seguita da Roma, Torino, Padova e Bologna. La richiesta più ampia di posizioni “verdi” proviene dalle vendite, seguite da operai, produzione, qualità e ingegneria: da sole queste categorie coprono il 70% della richiesta complessiva sul territorio nazionale. Nello specifico, i profili più ricercati risultano essere quello dell’agente fotovoltaico, dell’agente eolico e delle energie rinnovabili, l’energy manager e l’ingegnere ambientale.

 

CONTA L'ESPERIENZA

Un aspetto importante per il datore di lavoro da tenere in considerazione nella scelta dei candidati più idonei è il tipo di esperienza acquisita sul campo più che la formazione: il 70% delle aziende richiede infatti per le proprie posizioni aperte profili che abbiano alle spalle da 1 a 5 anni di esperienza lavorativa. Buone notizie, dunque, per i giovani che si affacciano nel mondo del lavoro, dal momento che il settore green cresce e apre nuove possibilità di trovare un impiego qualificato.