Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Ogni mia casa, la mostra che dice no alla violenza sulle donne

  1. Home
  2. My generation
  3. Ogni mia casa, la mostra che dice no alla violenza sulle donne

“Ogni mia casa” è la mostra contro la violenza sulle donne che il 25 novembre approda nella sede del Sole 24 Ore a Milano

Il 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, si terrà il vernissage della mostra Collettiva "Ogni mia casa", nell'ambito di "Ri-belle" il progetto promosso da Sorgenia insieme a La Grande Casa scs Onlus per supportare la campagna #sempre25novembre. L'evento, che ha ottenuto il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia, si terrà presso la sede del Sole 24 Ore a Milano, dalle 11 alle 20.

OGNI MIA CASA: LA STRADA PER RIAPPROPRIARSI DEL PROPRIO MONDO

Al centro dell’esposizione c’è l’idea della “casa” e il ruolo che svolge nell’immaginario umano. La casa è il nido, il porto sicuro, il luogo in cui rifugiarsi per proteggersi dalle ferite del mondo. La casa, però, troppe volte diventa anche il teatro della violenza, la gabbia e il luogo in cui tutte le difficoltà sono iniziate.

La mostra è un viaggio attraverso 25 piccole abitazioni realizzate da altrettante donne che si sono rivolte alla cooperativa sociale La Grande Casa Onlus. Le case raccontano un pezzo della vita delle loro autrici e le vicissitudini che le hanno portate a chiedere aiuto. Riflettere sul significato di “casa” vuol dire esplorare il proprio mondo interiore per riappropriarsene e, “mattone dopo mattone”, ricostruirlo su nuove fondamenta.

mostra_Ri-belle_sorgenia_lagrandecasascs_2019_25novembre.jpg

Le opere sono state realizzate nel corso del laboratorio artistico curato da Elisabetta Reicher, illustratrice che si divide tra Milano e Melbourne, e vogliono affrontare il tema della violenza in un modo diverso, usando un nuovo linguaggio. “Ogni mia casa” si tiene lontana dagli stereotipi di genere e dal “paradigma della vittima” che vede la persona offesa schiacciata dalle avversità.
Al contrario, le case in mostra sono un esempio vivo e vitale della capacità di rigenerarsi, di agire e reagire, di ri-bellarsi lasciando alle spalle le brutture che la vita ha riservato loro e tornare al bello.

casa-mio-angolo-di-mondo-mostra.jpg

RI-BELLE: LASCIA UN SEGNO DI VITA!

Ri-belle si inserisce nella più ampia campagna “Lascia un segno di vita” (#sempre25novembre) che ha l’obiettivo di regalare energia alle case che accolgono donne che escono da situazioni di violenza e maltrattamenti. Per contribuire in maniera concreta basterà andare sulla pagina sempre25novembre.sorgenia.it e cliccare sul bottone dedicato: ogni clic contribuirà a regalare una giornata di energia a una delle case che fanno parte del circuito del CNCA (Coordinamento nazionale delle comunità di accoglienza).
La campagna ha come testimonial Bebe Vio, campionessa mondiale paralimpica di fioretto e volto di Sorgenia, e Gessica Notaro, nota alla cronaca per aver subìto l’aggressione con l’acido da parte dell’ex fidanzato. Le due donne sono protagoniste di un video distribuito sui canali social nel quale invitano a “lasciare un segno di vita”, donando energia alle case e, di conseguenza, alle donne e ai loro progetti.

Sorgenia, che ospiterà di nuovo la mostra nella sua sede dal 14 al 16 febbraio 2020, è promotrice della campagna insieme a La Grande Casa scs Onlus con il patrocinio del CNCA, associazione che ha fra i propri ambiti di azione l’accoglienza e il ritorno all’autonomia di donne in uscita da situazioni di violenza e maltrattamenti.