Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Obiettivi energetici e clima: i punti chiave del Consiglio Ue dell’Energia

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Obiettivi energetici e clima: i punti chiave del Consiglio Ue dell’Energia

Creare un mercato europeo entro il 2014, migliorare le infrastrutture e promuovere il risparmio: ecco di cosa si è discusso a Bruxelles il 4 marzo

Si è svolto ieri a Bruxelles il Consiglio dei ministri Ue per l’Energia, presieduto dal greco Yannis Maniatis. Per l’Italia ha partecipato il viceministro allo Sviluppo economico Claudio De Vincenti. Al centro del dibattito la Comunicazione della Commissione su “Prezzo e costo dell’energia in Europa”.

PREZZI DELL’ENERGIA IN EUROPA

I ministri hanno sottolineato la necessità di completare il mercato europeo dell’energia entro il 2014, anche attraverso lo sviluppo di una rete infrastrutturale per assicurare la fornitura di energia a prezzi accessibili a tutti i cittadini dell’Unione. Questo obiettivo passa anche per la riduzione dei consumi domestici e industriali e la promozione di un piano condiviso per la white economy. Proprio per quanto riguarda le imprese, accessibilità e prezzo dell’energia sono due elementi fondamentali per la competitività sul mercato globale.

CLIMA

Combinare sostenibilità e competitività: il Consiglio Ue dei ministri dell’Ambiente ha affrontato anche il dibattito sulle politiche energetiche e climatiche per il 2030. Rispetto alla proposta della Commissione di tagliare del 40% entro il 2030 le emissioni di gas serra (rispetto ai livelli del 1990), i rappresentanti dei governi nazionali hanno condiviso la decisione di lasciare agli Stati membri massima flessibilità sulle modalità per il raggiungimento di questo obiettivo. Sottolineato anche il ruolo delle rinnovabili in questo scenario.

 

La palla ora passa al prossimo Consiglio europeo del 20 e 21 marzo.

 

@fenicediboston

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di  Energie Sensibili seguici su Facebook e Twitter.