Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Nasce a Bruxelles il primo incubatore per startup sostenibili

  1. Home
  2. What's next
  3. Nasce a Bruxelles il primo incubatore per startup sostenibili

Brussels GreenBizz vedrà la luce nel 2015. Il progetto, costato 14 milioni di euro, è rivolto alle imprese che operano nei vari settori della green economy

Bruxelles capitale delle imprese verdi del futuro. Nascerà nella città belga il primo incubatore europeo per startup sostenibili e dedicate alla green economy. Brussels GreenBizz è un vero e proprio spazio condiviso, in totale quasi 7500 metri quadrati, che darà la possibilità alle giovani aziende di crescere e prepararsi a diventare più competitive sul mercato internazionale. Creato grazie ai fondi europei 2007-2013, vedrà la luce probabilmente nel 2015,e  promette di essere il più grande centro di sviluppo di idee verdi di tutto il Vecchio Continente.

Il progetto costa in totale 14 milioni di euro. L’incubatore si divide in due parti: un’area dedicata interamente alle startup e all’incubazione delle stesse, un’altra destinata ai workshop per la realizzazione di prototipi e raggruppamenti di imprese. Come tutte le strutture del genere che si rispettino, anche la Brussels GreenBizz accoglierà e supporterà i nuovi imprenditori provenienti sia dal mondo accademico che dal settore privato. Ci sarà spazio, dunque, anche per spin-off e società che operano nell’universo della green economy e dell’efficienza energetica.

In questo modo, si contribuirà alla crescita di un business interamente dedicato alla tutela dell’ambiente, dando vita a nuove aziende in questo settore che risulta essere uno dei più promettenti a livello mondiale soprattutto per quanto riguarda l’offerta di nuovi posti di lavoro. Il progetto prevede lo sviluppo di vari network, tra cui quello strettamente legato alla finanza, alla ricerca e agli affari verdi. Tra i partner che stanno contribuendo alla sua creazione ci sono La Société de Développement Régional de Bruxelles (SDRB) e Bruxelles-Environnement (regional energy agency IBGE).

Saranno circa 200 le imprese che potranno essere ospitate dal nuovo incubatore, che sarà nuovo di zecca. Tutte le startup dovranno operare in relazione al progetto di Brussels Sustainable Economy, che regola e  privilegia le performance energetiche degli edifici, le costruzioni verdi e i prodotti amici dell’ambiente. Questo programma è stato elaborato nell’ambito delle azioni a sostegno della gestione dei fondi europei Fesr 2007-2013 e risponde alla priorità di favorire la creazione di un centro di sviluppo urbano legato ai settori chiave dell’economia green


@Idart87


Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di  Energie Sensibili seguici su Facebook e Twitter.