Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Lockdown: Sorgenia al fianco dei suoi dipendenti

  1. Home
  2. Life
  3. Lockdown: Sorgenia al fianco dei suoi dipendenti

Uno psicologo e un esperto di comunicazione per aiutare le persone dell’azienda a mitigare gli effetti negativi del lockdown. Partito il progetto "COVED 20"

Essere costretti a rimanere a casa, con la pandemia che incombe e i pensieri negativi che sono sempre dietro l’angolo, non è il modo migliore per affrontare l’emergenza coronavirus. E se all’isolamento forzato non si può sfuggire, dal momento che è stato disposto dal governo ed è la principale misura attraverso la quale si può evitare il contagio, sull’atteggiamento con cui si affronta la situazione si può invece intervenire in modo efficace, “migliorando” le giornate e valorizzando le nuove opportunità. Proprio mirando a questo obiettivo, e per rendere le persone più consapevoli di sé e del valore di una quotidianità non stereotipata, che sfugge alle nostre abitudini, Sorgenia ha deciso di scendere in campo al fianco dei propri dipendenti attivando il progetto “Coved 20”, acronimo di "COme Vedere Diversamente la nostra vita nel 2020”.

COME VEDERE DIVERSAMENTE LA NOSTRA VITA NEL 2020

Coved 20 è uno strumento pensato per non lasciare sole le persone dell’azienda nel momento del distanziamento sociale. Prevede un percorso di 21 giorni, basato essenzialmente su una serie quotidiana di video e di podcast, realizzati da uno psicologo e da un esperto di new media e focalizzati sulle parole chiave che possono aiutare a cogliere l’aspetto positivo della situazione, con la possibilità di interagire e di ricevere consigli personalizzati.
“Ci siamo chiesti cosa fosse possibile fare per aiutare le persone di Sorgenia a focalizzarsi su quanto di bello e positivo si può cogliere da una situazione come questa, che è spiacevole ma da accettare - spiega Silvia Guidi, che si occupa di formazione e sviluppo all’interno del team HR di Sorgenia - Le persone sono la nostra prima energia, e per questo abbiamo pensato al progetto Coved 20 come un vero e proprio antidoto a queste giornate di isolamento e permanenza forzata in casa. Ci auguriamo che questa iniziativa possa aiutare le persone di Sorgenia a sentirsi unite tra loro attraverso l’ascolto e una presenza costante, che non vuole però essere invasiva".

IL FORMAT "COVED 20"

Per ognuno dei 21 step il percorso prevede che l’attenzione dei partecipanti si focalizzi su una parola chiave. “Coved 20 nasce come format modulabile, e i termini che abbiamo individuato sono stati scelti ad hoc pensando al personale di Sorgenia, perché hanno la caratteristica di descrivere in maniera emblematica sia gli stati emotivi sia le circostanze di questo nuovo modo di vivere, richiamando i valori dell’azienda” A spiegare il progetto è Riccardo Sapienza, imprenditore, psicologo, psicoterapeuta, consulente e formatore, non che ideatore di Coved 20 insieme all’esperto di comunicazione Simone Spoladori per Skills management group. “Il nostro obiettivo - conclude - è di fornire alle persone un’occasione per alleggerire lo stato d’animo attraverso il caretainment, di fornire qualche suggerimento per distrarsi e riflettere, dando contemporaneamente alle persone un segnale concreto e tempestivo dell’attenzione dell’azienda verso di loro”.

Il video dura pochi minuti e viene messo a disposizione dei partecipanti la mattina: in un format di circa 3 minuti lo psicologo illustra la parola chiave del giorno descrivendone l’importanza e "declinandola” rispetto ai temi d’attualità. Nel pomeriggio verrà poi pubblicato il podcast, che terrà conto anche dei feedback degli utenti sul video del mattino, e che si svolgerà sotto forma di dialogo tra lo psicologo e Simone Spoladori, specialista di new media, docente al corso di Design della comunicazione allo IED di Milano e di Semiotica dell’audiovisivo presso Officine Fotografiche.
“Le 21 parole chiave che abbiamo individuato - sottolinea Spoladori - offrono spunti di riflessione per cercare di inquadrare meglio i giorni particolari che stiamo vivendo. Ogni sera io e Riccardo discutiamo in un podcast della parola chiave del giorno collegandola a un film, a un libro e a una canzone. Abbiamo scelto il dibattito perché abbiamo pensato che fosse la modalità più fertile e ricca di spunti, e lo strumento del podcast perché è molto intimo e può accompagnare l’ascoltatore in diversi momenti della giornata”.
La durata del podcast è di circa 30 minuti. Le 21 parole chiave affrontate durante il percorso sono nell’ordine ambiente, barba, complessità, digitale, energia, finestre, gioco, humor, immaginazione, lentezza, mani, Netflix, opportunità, paura, quando, riordino, silenzio, tempo, umano, vista e zona.