Sorgenia
cerca
Accedi accedi

L’archistar Stefano Boeri ospite delle Colazioni Digitali

  1. Home
  2. What's next
  3. L’archistar Stefano Boeri ospite delle Colazioni Digitali

L’architetto che ha progettato il Bosco Verticale racconterà al pubblico il suo “assaggio di futuro” tra riqualificazione urbana e innovazione

“È un invito a pensare all'architettura come un'anticipazione del futuro per ognuno di noi, non solo come l'affermazione di uno stile o di un linguaggio”. Era il 2014 e Stefano Boeri parlava così del suo Bosco verticale, mentre ritirava l’ambito International Highrise Award (competizione internazionale fra i grattacieli più belli del mondo).

Il 4 ottobre Boeri sarà ospite dell’appuntamento delle Colazioni Digitali dedicato all’architettura. L’archistar racconterà la sua visione innovativa in compagnia di Elena Papa, Giornalista del Corriere Innovazione, e del pubblico del format.

 Stefano_Boeri.jpg

 

L’OSPITE

“È compito dell’architettura creare gli spazi per la coesistenza delle diversità, biologiche e culturali, spazi che intensificano le relazioni, spazi che moltiplicano la vita”. Questa la visione di Stefanoo Boeri del proprio lavoro e contenuta nello speech che l'artista ha tenuto nel corso della scorsa edizione di Tempo di Libri a Milano.

Un esempio memorabile e ambizioso di riforestazione metropolitana e di tutela della biodiversità vegetale è la costruzione del grattacielo Bosco Verticale di Milano, progetto poi esportato in altre grandi città. “Una casa per gli alberi abitata dagli uomini”, come la definisce lo stesso Boeri, un habitat biologico creato dall’architetto per ospitare al suo interno 94 specie vegetali diverse, di cui 711 alberi, 5 mila arbusti e 15 mila piante.  

Le due torri del Bosco Verticale non sono solo opere stupende, ma l’intelligenza con cui sono state create le rende sostenibili per la salute dell’uomo e dell’ambiente. Le due strutture contribuiscono alla produzione di ossigeno, all'assorbimento delle polveri sottili dell’inquinamento e alla riduzione dell’escursione termica tra interno ed esterno.

Attraverso le sue opere d’innovazione l’archistar punta a ridare vita ai centri urbani con uno stile unico, come ha fatto con il quartiere Isola di Milano. Per altri progetti ha lavorato sulla riqualificazione di alcune aree di grandi città del mondo, come il porto di Marsiglia per cui ha ideato La Villa Méditerranée, una stupenda struttura bagnata dal mare, voluta come “il centro per il dialogo e gli scambi nel Mediterraneo".

La_Villa_Méditerranée.jpg

Non possiamo non citare anche le sue opere progettate per ricreare un fulcro culturale in alcune zone terremotate del centro Italia, come il Centro polivalente e della Protezione civile di Norcia e il Polo del gusto di Amatrice.

 

L’APPUNTAMENTO

Fissate in agenda il prossimo appuntamento: giovedì 4 ottobre ore 9.00 presso la sede di Sorgenia, in via Alessandro Algardi 4, Milano.

Come per ogni appuntamento delle colazioni digitali l’ingresso è libero e gratuito con prenotazione obbligatoria fino a esaurimento posti. Per prenotarvi potete scrivere a: colazionidigitali@sorgenia.it

  

Le colazioni digitali di Corriere Innovazione in Sorgenia si pongono l’obiettivo di promuovere la cultura del rinnovamento in ogni aspetto della nostra vita. Dallo sport all’architettura, dalla musica alla salute, dall’energia all’impresa, dalla società al design fino ad arrivare all’istruzione. Un format giovane per nove conversazioni con personalità chiave in ciascun ambito tematico, guidate dai migliori giornalisti di Corriere della Sera per imparare a leggere i cambiamenti in atto nella società offrendo un "assaggio di futuro”.