Sorgenia
cerca
Accedi accedi

La Mini Maker Faire di Trieste tra robot musicisti e origami - FOTO

  1. Home
  2. What's next
  3. La Mini Maker Faire di Trieste tra robot musicisti e origami - FOTO

L'esposizione del 17 maggio al Centro Internazionale di Fisica Teorica Abdus Salam ha radunato 300 makers che hanno presentato e spiegato i loro progetti agli spettatori

Una giornata dedicata al “fare”, uno spettacolo incentrato sul concetto “mostra e dimostra”: la prima Mini Maker Faire di Trieste  organizzata in collaborazione tra l'ICTP  e Immaginario Scientifico, si è tenuta il 17 maggio,ed  è stato un successo. Oltre 300 maker, principalmente italiani, ma anche olandesi e sloveni hanno dato libero sfogo alla creatività al Centro Internazionale di Fisica Teorica Abdus Salam

 

 

I makers, inventori e creativi hanno esposto le loro invenzioni, spiegando agli spettatori il processo che porta dall'idea alla realizzazione del progetto, nel rispetto della condivisione e dell'approccio didattico che la manifestazione porta avanti. 

 

Workshop, laboratori, seminari, spettcoli, hanno animato la giornata dalle 10 alle 19, con attenzione particolare ai progetti di interesse didattico o dedicati ai paesi in via di sviluppo. 

 

La prima edizione si è tenuta nel 2006 al San Matteo County Event Center, in California, per poi espandersi a macchia d'olio in tutto il mondo, da New York a Roma, da Oslo a Tokyo, fino a Trieste e alla prossima tappa italiana che sarà Torino

 

Il premio come miglio maker è andato a Federico Deganis, giovane maker del Triveneto che ha presentato degli origami realizzati con la scheda elettronica Arduino, altro grande protagonista della giornata insieme alle stampanti 3d

 

A metà tra ingegneria, artigianato e informatica, i progetti dei makers hanno coperto gli ambiti più disparati: dai droni volanti ai robot che suonano il piano, dai vestiti realizzati con cd e floppy disk ai sensori di movimento che proiettano la propria immagine su schermo. 

 

 

Per le foto si ringrazia Immaginario Scientifico/Massimo Goina 

 

@MarioLuongo6

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di  Energie Sensibili seguici su Facebook e Twitter