Sorgenia
cerca
Accedi accedi

La casa galleggiante a energia rinnovabile

  1. Home
  2. Life
  3. La casa galleggiante a energia rinnovabile

Si chiama Ufo, ma non è un oggetto alieno. È alimentata da sole, vento e correnti marine. Ecco il progetto del designer Pierpaolo Lazzarini

Una grande casa del futuro che sembra un disco volante, ma in realtà galleggia sull’acqua.

Sembra uscita dalla saga di Star Wars la casa in cui si può dormire con vista fondali e cucinare con vista oceano. L’idea futuristica è del designer viterbese Pierpaolo Lazzarini.

Futuristica, ma non troppo, dato che il designer punta a iniziare la produzione nel 2018. Nelle prossime settimane lancerà una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Kickstarted per realizzare il progetto.

 

 

UFO 2.0

Il grande disco volante, di circa 314 metri quadri di superficie, sarà costruito in fibra di vetro. La struttura galleggiante, di circa 20 metri quadri di diametro, avrà una parte centrale sferica strutturata su 3 piani. La zona giorno, di circa 80 metri quadri, che comprende cucina, bagno e ripostiglio è la parte esterna dall’acqua.  La zona notte, interamente sott’acqua, è di 50 metri quadri, e comprende una grande camera da letto con vista sui fondali marini.

ufo_2.0.jpg

 

SOSTENIBILITÀ

La piattaforma galleggiante non vuole solo essere bella, ma punta soprattutto alla sostenibilità. Sarà alimentata grazie al sole, al vento e alle correnti marine. Gli imianti fotovoltaici ed eolici sono integrati nella struttura e alimenteranno 16 batterie poste sotto la capsula.