Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Irap, Irpef e Iva: ecco le scadenze di dicembre

  1. Home
  2. What's next
  3. Irap, Irpef e Iva: ecco le scadenze di dicembre

Tra adempimenti fiscali e chiusura dei bilanci annuali le feste natalizie saranno dense di appuntamenti. Tutte le date da cerchiare sul calendario per imprenditori e commercianti

Con la fine dell'anno ormai alle porte per molte imprese è tempo di chiusura dei bilanci e delle ultime scadenze fiscali. Secondo il calendario dell'Agenzia delle Entrate la maggior parte degli adempimenti dovranno essere espletati a metà mese, il 16 sarà il giorno più caldo da cerchiare sul calendario.

Ecco tutte le date da ricordare di questo tour de force fiscale sotto le feste di Natale.

 

COMUNICAZIONE SPA

Entro il 10 dicembre le società per azioni residenti nel territorio italiano, con un capitale inferiore a 500 milioni di euro, devono comunicare al Ministero dell'Economia e delle Finanze l'attestazione del valore delle proprie capitalizzazioni.

 

IVA

L'imposta sul valore aggiunto dovrà essere versata entro il 16 dicembre da coloro che liquidano l'importo mensilmente. L'operazione si potrà effetture tramite il modello F24, inserendo il codice tributo 6001. Le imprese e i professionisti con il solo regime IVA ordinario dovranno versarla entro il 28 dicembre, sempre tramite il modello F24.

 

IRPEF

Il termine ultimo per il pagamento è il 16 dicembre. Tale scadenza riguarda i sostituti d'imposta, i quali dovranno versare le ritenute alla fonte a titolo di acconto sui redditi da lavoro dipendente, assimilati o autonomi corrisposti nel mese precedente, e le provvigioni dovute per rapporti di agenzia, mediazione, rappresentanza o commissione.

 

IRAP

La scadenza, entro il 16 dicembre, riguarda i successori delle persone decedute dopo il 16 febbraio 2015. Si dovrà versare il saldo dovuto all'anno 2014, secondo quanto presente nella dichiarazione UNICO 2015. Le stesse regole verranno applicate anche per il pagamento dell'Irpef.

 

IMU E TASI

Entro il 16 dicembre dovranno essere versate la seconda rata della TASI 2015 e il saldo IMU. Si tratta del secondo appuntamento annuale per i contribuenti, esclusi coloro i quali hanno già pagato l'imposta in un'unica soluzione il 16 giugno scorso.

 

RAVVEDIMENTO

Per i ritardatari con le scadenze del mese di novembre ecco che entro il 16 dicembre si potrà rimediare grazie al cosiddetto ravvedimento sprint. Gli importi dovuti saranno maggiorati solo del 3% con interessi calcolati sui 30 giorni di ritardo.  

 

INTRASTAT

Entro il 28 dicembre dovrà essere versato il modello INTRASTAT per via telematica. Il documento contiene i riepilogativi delle cessioni e degli acquisti, nonché le prestazioni di servizi intercomunitari relativi al mese precedente.

 

ANNOTAZIONE

Il 31 dicembre è il termine ultimo per l'annotazione delle fatture emesse nel precedente trimestre solare. L'obbligo scatterà per gli esercenti attività di autotrasporto iscritti all'albo per prestazioni rese per conto di terzi.