Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Internazionalizzazione Pmi, il ruolo dello Smart Export Assistant

  1. Home
  2. What's next
  3. Internazionalizzazione Pmi, il ruolo dello Smart Export Assistant

Per conquistare i mercati esteri le imprese italiane si avvalgono di società e figure altamente professionalizzate che offrono servizi e opportunità di crescita

Uno dei requisiti sempre più richiesti alle imprese innovative è la scalabilità, la propensione a varcare i confini nazionali per immettersi sul mercato estero. Per questo motivo sono sempre più frequenti le figure altamente specializzate che cercano di dare alle aziende una dimensione internazionale.

 

TEMPORARY EXPORT MANAGER

In quest'ottica si inserisce il Temporary Export Manager, una figura professionale già consolidata anche in Italia, in grado di aprire ai propri clienti le porte verso i mercati esteri generando un sensibile aumento dei ricavi. Il trend è positivo anche in Italia con numeri sempre più crescenti.

Ogni “Team” segue contemporaneamente da cinque a nove imprese, deve avere un'ottima capacità di vendere, flessibilità con gli imprenditori, la conoscenza dell'inglese e di un'altra lingua straniera.

 

SMART EXPORT ASSISTANT

Il percorso di internazionalizzazione si completa con il nuovissimo servizio di Smart Export Assistant lanciato da una società italiana. Si tratta di Octagona che offre consulenza di international business supportando le imprese nella crescita. L'azienda carpigiana ha delle sedi dirette anche in India, Vietnam e Brasile oltre a una serie di importanti collaborazioni negli Stati Uniti e in aree di sviluppo quali il Nord Africa, Est Europa, Turchia, Emirati Arabi, Russia e Cina. Questa fitta rete di collegamenti consente alle imprese italiane di espandersi all'estero.

 

Lo Smart Export Assistant offre un servizio più completo rispetto alla figura del Temporary Export Manager. Infatti, si occupa di selezionare i mercati, identificare i clienti, gestire la fase di relazione con gli stessi e sviluppare competenze tecniche grazie a un supporto metodologico e formativo offerto dai manager.

 

IL MADE IN ITALY NEL MONDO

Il supporto dei manager è sempre più importante per le imprese italiane. Infatti, le esportazioni del Made in Italy sono decisamente aumentate nel corso degli ultimi anni dando modo al nostro Stato di collocarsi all'ottavo posto nel ranking mondiale dei Paesi esportatori nel 2014.

Secondo uno studio condotto da FutureBrand i settori nei quali i nostri prodotti godono di maggior appeal sono quello alimentare, delle automobili, della moda e del lusso piazzandosi ai vertici della classifica mondiale.

I dati certificano l'importanza e l'apprezzamento dei prodotti dell'industria italiana all'estero, per questo motivo la scalabilità delle imprese è diventata una prerogativa fondamentale delle startup che vanno alla ricerca di finanziatori disposti a rischiare solo in presenza di un piano di sviluppo all'estero.

 

VOUCHER PER L'INTERNAZIONALIZZAZIONE

Per agevolare il percorso formativo delle Pmi il Ministero dello Sviluppo Economico ha deciso di stanziare 10mila euro a sostegno delle aziende intenzionate a inserire un Temporary Export Manager. Il contributo verrà concesso sotto forma di un “Voucher per l'internazionalizzazione”.

Il Mise ha comunicato che dalle ore 10:00 del 22 settembre sarà possibile compilare le domande online per le Pmi e le reti di imprese intenzionate a chiedere il finanziamento. Il Ministero raccomanda di firmare digitalmente le richieste attraverso la procedura informatica Export Voucher.