Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Imprese, startup e istituzioni: Milano ospita il GEC

  1. Home
  2. What's next
  3. Imprese, startup e istituzioni: Milano ospita il GEC

Dal 16 al 19 marzo stakeholder, investitori e opinion leader si riuniscono per il Global Entrepreneurship Congress, promosso dalla Kauffman Foundation per creare un ecosistema imprenditoriale innovativo

Dal 16 al 19 marzo Milano sarà al centro del mondo dell'imprenditoria internazionale con il Global Entrepreneurship Congress. Qualche numero: 153 nazioni partecipanti, 50 eventi in programma, interventi sia istituzionali (dai ministri italiani Federica Guidi e Stefania Giannini all'amministratore dello Small Business Administration Maria Contreras-Sweet), sia del mondo imprenditoriale (da Massimo Banzi di Arduino ad Andrea Illy, fino a Oscar Farinetti di Eataly e Felipe Hoffa di Google) che delle startup.

 

UN ECOSISTEMA IMPRENDITORIALE 

Numeri a parte, cos'è il GEC? “E' una settimana in cui celebriamo l'imprenditorialità, costruiamo una community e diamo una spinta alla creazione di un ecosistema globale per il resto - ha spiegato Jonathan Ortmans, senior fellow della Kauffman Foundation, promotore dell'iniziativa – L'idea di connettere diverse comunità di startup ed ecosistemi imprenditoriali è il miglior modo per imparare”.

Inaugurato nel 2009 negli USA, il GEC è un evento itinerante che negli ultimi anni ha inciso molto nella costruzione di un ecosistema imprenditoriale in tutto il mondo; quest'anno Milano, in vista dell'Expo 2015, è la città su cui pesano l'attenzione e le aspettative non solo italiane, ma della comunità internazionale.


Leggi anche: Expo 2015, come sfruttare opportunità di crescita 

 

IL PRIMO SME MINISTERIAL

Tra gli eventi in calendario, va segnalato il 17 marzo il primo SME Ministerial: un incontro internazionale che vedrà rappresentanti di governo e Ceo di impresa discutere le linee guida per implementare politiche comuni sulle startup e sui nuovi modi di “fare impresa”, per stimolare una ripresa economica internazionale.

 

ATTENZIONE AL FUTURO DELLE SCUOLE

Il 17 e 18 marzo, invece, l'argomento scuola sarà declinato nella prospettiva dell'innovazione, con il progetto H-Ack School. Tra i partecipanti, oltre il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini e il capo di Gabinetto Alessandro Fusacchia, ci saranno Riccardo Donadon di H-Farm e Anna Amati, vice presidente di Meta Group. Una due giorni di lavoro che vedrà team di studenti impegnati a proporre soluzioni per la digitalizzazione e l'innovazione degli strumenti didattici, con l'obiettivo di stimolare lo spirito imprenditoriale dei ragazzi e fornire soluzioni pratiche per il rinnovamento della scuola.