Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Imprese sostenibili: Conai premia chi investe in eco-packaging

  1. Home
  2. Life
  3. Imprese sostenibili: Conai premia chi investe in eco-packaging

200mila euro è la somma messa a disposizione delle aziende che nel biennio 2013-2014 hanno realizzato soluzioni di imballaggio innovative. Per partecipare c’è tempo fino al 31 luglio 2015

Il Conai, Consorzio Nazionale Imballaggi, assegnerà 200mila euro alle aziende che nel biennio 2013-2014 hanno immesso sul mercato soluzioni di packaging innovative ed ecosostenibili. La cifra è stata messa a disposizione attraverso il “Bando Prevenzione - Valorizzare la sostenibilità ambientale degli imballaggi”, giunto alla sua seconda edizione. 60mila euro saranno riservati proporzionalmente alle prime sei imprese vincitrici.

 La prima edizione del Bando Prevenzione, promossa nel 2013, ha premiato 36 casi, che hanno permesso una riduzione delle emissioni di CO2 equivalenti pari al 34,5%, un risparmio dei consumi di energia del 36,3% e una diminuzione dell’utilizzo di acqua del 36,2%.

 

COME PARTECIPARE

 

Potranno partecipare tutte le aziende consorziate al Conai, compilando l’apposito modulo online e inviano la propria proposta di eco-packaging entro il entro il 31 luglio 2015.

I sistemi di confezionamento proposti dovranno dimostrare di essere innovativi sotto almeno uno di sette aspetti specifici definiti da Conai: la possibilità di riutilizzo dell’imballaggio, il risparmio di materia prima, l’ottimizzazione della logistica, la facilitazione delle attività di riciclo, l’utilizzo di materie provenienti da riciclo, la semplificazione del sistema imballo e l’ottimizzazione dei processi produttivi.

 

Leggi anche: Occupazione e crescita con il riciclo dei rifiuti urbani 

  

L’ECO TOOL CONAI PER STABILIRE I VINCITORI

 

Per l’assegnazione dei premi, il Conai utilizzerà per la prima volta uno strumento di valutazione online - l’Eco Tool, realizzato con il supporto della LCE (Life Cycle Engineering).Si tratta in pratica di un questionario guidato che le aziende che vorranno partecipare al Bando CONAI dovranno compilare.

 I dati immessi verranno utilizzati per un’analisi del ciclo di vita dell’imballaggio, secondo il principio cosiddetto “dalla culla alla culla”, e verranno calcolati gli effetti degli interventi attuati dalle aziende sul proprio packaging in termini di risparmio energetico e di riduzione del consumo di acqua e delle emissioni di CO2.

 

 

IL PROGETTO “PENSARE FUTURO” E LA RIDUZIONE DEI CONSUMI DI MATERIE PRIME

 

Il Bando Conai rientra nel più ampio progetto “Pensare Futuro”, che raccoglie le iniziative ideate dal Consorzio sul tema della riduzione dei consumi delle materie prime nelle attività produttive.

Tra queste ci sono il Dossier Prevenzione, un rapporto triennale sulle soluzioni di eco-packaging tra le imprese italiane, l’Oscar dell’imballaggio e l’Osservatorio sul riutilizzo, un’indagine sulla diffusione dei prodotti alla spina e delle pratiche di riuso dei contenitori in legno, acciaio, vetro e plastica.

 

Per approfondire: Dagli imballaggi a impatto zero allo smaltimento: il lato ecologico della plastica

 

 Scheda Bando Conai Prevenzione