Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Imprese e responsabilità sociale: a Milano il Forum della Sostenibilità

  1. Home
  2. What's next
  3. Imprese e responsabilità sociale: a Milano il Forum della Sostenibilità

Il 20 maggio il capoluogo lombardo ospita il primo evento open think tank in Italia per manager, imprenditori e rappresentanti istituzionali

Promuovere la crescita sostenibile partendo dalla responsabilità d’impresa. Su questo tema ambizioso si confronteranno a Milano manager, imprenditori e istituzioni per il Forum della Sostenibilità 2014. L’appuntamento è nel capoluogo lombardo il prossimo 20 maggio: 40 speaker e oltre centinaia professionisti del corporate social responsibility (CSR) insieme porteranno avanti il dibattito su responsabilità sociale, sostenibilità economica e ambientale.

L’edizione 2014 avrà un’impronta decisamente social: tutti possono infatti partecipare da protagonisti alla definizione dell’agenda, prima dell’apertura dei lavori all’Auditorium Testori di Palazzo Lombardia. Per questo il Forum della Sostenibilità è il primo evento open think tank dedicato allo sviluppo sostenibile e alla responsabilità sociale d’impresa mai organizzato in Italia: attraverso il sito di Comunicazione italiana (organizzatore), GooglePlus e LinkedIn, oppure scrivendo a forumsostenibilita@diesis.it è possibile inviare proposte e suggerimenti che saranno poi oggetto dei workshop del 20 maggio. Sono 40 le sessioni di lavoro previste fra talk show e seminari. Tra i temi in agenda, come si legge dal programma, ci sono la mobilità dolce, l'energia, la finanza sostenibile, il change management, il made in Italy. La partecipazione è gratuita. 

“Abbiamo deciso di aprire l’organizzazione dell’evento – ha spiegato il fondatore di Comunicazione italiana, Fabrizio Cataldi – perché siamo convinti che chi si confronta quotidianamente con questi temi abbia una conoscenza utile per renderlo ancora più interessante, aggiornato e coinvolgente”.

 

@fenicediboston

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di  Energie Sensibili seguici su Facebook e Twitter.