Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Il bodyguard virtuale per la sicurezza delle donne

  1. Home
  2. What's next
  3. Il bodyguard virtuale per la sicurezza delle donne

Basta scuotere lo smartphone o strappare via le cuffie e Securwoman invia un S.o.s. alla centrale operativa e alle forze dell’ordine

Un’applicazione su smartphone per permettere alle donne di chiedere aiuto in caso di pericolo, reale o percepito. Si chiama Securwoman il bodyguard virtuale lanciato da Arxit, azienda italiana esperta di business solutions. Basta scuotere il telefono, digitare il tasto o strappare le cuffie dallo smartphone per inviare in S.o.s. alla centrale operativa o alle forze dell’ordine. L’app ha anche un aspetto social: i membri iscritti alla community possono segnalare e ricevere alert da parte di utenti che si trovano nel raggio di 200 metri.

 

COME FUNZIONA SECURWOMAN 2.0

L’app è scaricabile da i principali store digital (Play Store, App Store o Galaxy Apps). Il suo utilizzo è molto semplice. Di fronte ad una situazione di pericolo, infatti, basterà scuotere il telefono per attivare l’applicaizone. Questa si interfaccerà direttamente con una centrale  operativa dell’app che, ricevuto il segnale d’allarme,  chiamerà, identificherà e geolocalizzerà la donna che ha bisogno di soccorso. Nel caso in cui, entro cinquanta secondi dalla prima richiesta, il team di SecurWoman non dovesse intervenire, l’applicazione invierà automaticamente una chiamata di emergenza al 112.

 

 

LA FUNZIONE SPORT

Rispetto alla sua versione precedente, Securwoman 2.0 si arricchisce con la funzione “Sport”, che si affianca a quella classica che abbiamo visto (chiamata “Sentinella”). “Sport”, come è facile intuire, è studiata per chi pratica attività fisica all’aperto.

Questa funzione funziona esattamente come la modalità sentinella, ma si arricchisce di due strumenti. Il primo si chiama  “tocca e allerta” e, in pratica, permette di richiedere aiuto alla centrale di controllo anche solo sfiorando lo schermo dello smartphone. Il secondo strumento invece è stato rinominato “strappa e allerta”. Ad essere “strappate” saranno le cuffie del telefono. Quando si fa sport, infatti, spesso si ascolta musica, per questo lo staff di Arxit ha pensato che un modo per chiedere soccorso e attivare il servizio dell’app sarebbe stato quello di sfilare le cuffie dallo smartphone. Basterà questo semplice gesto per attivare la funzione sentinella.

 

I COSTI DEL SERVIZIO

Il servizio è attivo 7 giorni su 7, 24 ore su 24 in lingua italiana e inglese e sull’interno territorio italiano. Il prezzo del servizio è di 2,99 Euro al mese. Tutte le donne hanno la possibilità di provare a utilizzare gratuitamente Securwoman 2.0 per un mese prima di scegliere se attivare o meno il servizio. È inclusa nel prezzo una copertura assicurativa su persone e oggetti che comprende anche un rimborso nel caso in cui, durante un’aggressione, siano stati rubati chiavi e documenti personali.