Sorgenia
cerca
Accedi accedi

I numeri social della campagna #sempre25novembre

  1. Home
  2. Life
  3. I numeri social della campagna #sempre25novembre

25 milioni di persone raggiunte e oltre 12mila i contenuti postati sui social. I giovani millennials hanno rappresentato il target più sensibile al tema

La campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne #sempre25novembre è stata un enorme successo. Il segreto è stata la sua potente call to action, che chiedeva agli utenti la sola condivisone di un selfie sui canali social. Un gesto che ormai può sembrare banale ma che aiuterà sette donne a riprendere in mano la loro vita.  

«Un'iniziativa dall'impatto emotivo profondo, che ha raggiunto un’ottima performance». Ne abbiamo parlato con Silvia Valisi, Research Manager di Blogmeter, la società, specializzata nel social media monitoring e analytics, che si è occupata di quantificare l'efficacia della campagna. Insomma, il resoconto che ne viene fuori è che, grazie soprattutto all'adesione di influencer, ambassador e sportivi, il messaggio abbia toccato molti cuori, e soprattutto menti. 

 

I NUMERI DI #SEMPRE25NOVEMBRE

Considerando anche i contenuti con la restrizione di privacy, con l'hashtag #sempre25novembre sono stati raccolti oltre 9mila messaggi. «Questi rappresentano solo una piccola parte rispetto a quelli realmente postati e condivisi». 

In un solo mese:

  • L’engagement è stato di oltre 1 milione
  • Le impression sono state di 25 milioni

Il messaggio lanciato dall'iniziativa ha raggiunto un numero davvero considerevole di utenti. Sia se consideriamo le reazioni connesse agli utenti raggiunti che hanno condiviso il messaggio, sia se consideriamo il numero di volte che il messaggio è stato visualizzato dal pubblico.

Le donne sono state il target principale dell'audience, circa il 70%, ma anche i giovani uomini hanno espresso e manifestato una reazione, dimostrandosi un target particolarmente sensibile. I millennials tra i 25 e i 34 anni, secondo i dati rilevati dalla piattaforma Blogmeter, hanno mostrato maggior coinvolgimento e attenzione nei confronti del messaggio.

«L’importanza di usare i social network per raggiungere gli utenti è importante. I social sono un luogo dove andiamo a divertirci. Ma – prosegue Silvia Valisi – quando incontriamo, durante la nostra fruizione, un messaggio come quello del #sempre25novembre, è plausibile e giusto che questo riesca a segnare la nostra esperienza».

Proprio quando nella quotidianità del mondo digitale, riusciamo a soffermarci su un tema così delicato e importante come la violenza sulle donne e a come poter contrastare questa piaga, ecco, quello è il momento esatto in cui si avvia il cambiamento all’interno della società.