Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Gas fluorurati, moduli online e procedure semplificate

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Gas fluorurati, moduli online e procedure semplificate

Dal 25 novembre 2014 le imprese possono comunicare solo per via telematica le quantità di “super gas serra” prodotte, importate o esportate

Entra in vigore martedì 25 novembre il nuovo regolamento europeo sui gas fluorurati. Il provvedimento interesserà i produttori, gli importatori e gli esportatori degli idrofluorocarburi, che sono contenuti nei frigoriferi industriali e nei climatizzatori.

Il regolamento 1191/2014 del 30 ottobre 2014 modifica la normativa esistente, in particolare quella relativa agli obblighi per le imprese che trattano gas fluorurati. L’obiettivo è quello di semplificare le procedure di trasmissione delle informazioni sui quantitativi prodotti, importati o esportati attraverso l’introduzione di un modulo unico. Il nuovo strumento di comunicazione è elettronico ed è accessibile dal sito della Commissione europea.

 

REGOLAMENTO 119172014: QUALI INFORMAZIONI COMUNICARE

Le imprese devono comunicare il quantitativo di gas fluorurati prodotti all’interno dell’Ue e la quota di produzione disponibile per la vendita. Tale quantità deve essere espressa in “tonnellate metriche con una precisione al terzo decimale” e far riferimento come arco temporale all’anno civile. Gli importatori devono invece indicare, nella stessa unità di misura, sia i quantitativi importati sfusi che quelli all’interno degli apparecchi (ad esempio apparecchiature per il riscaldamento e raffreddamento). Previsti anche oneri amministrativi per le imprese che utilizzano il gas come materia prima o lo avviano allo smaltimento.

Per approfondire: Leggi il regolamento 1191/2014

 

SUPER GAS SERRA: L’UE LI METTE AL BANDO

I gas fluorurati sono oggetto di vari provvedimenti dell’Unione europea. Trattandosi di materiali altamente inquinanti, la politica comunitaria è quella di eliminarli progressivamente dal mercato. Un provvedimento della Commissione e del Consiglio, approvato dalla Commissione Ambiente dell’Europarlamento, stabilisce infatti che entro il 2030 gli HFC saranno tagliati del 79%.

Leggi anche: Gas fluorurati, l’Europa li mette al bando dal 2022

 

IL REGOLAMENTO 517/2014 E IL REGISTRO DEI GAS FLUORURATI

A maggio 2014 l’Ue era già intervenuta con un altro regolamento, in base al quale gli operatori delle apparecchiature che utilizzano gas fluorurati sono stati obbligati a verificare eventuali perdite di materiali tossici (per i macchinari contenenti più di 3 kg di gas fluorurati l’obbligo scatta dal 1° gennaio 2017); tenere un registro sulle quantità trattate; certificarsi sia se imprese sia nel caso di persone fisiche, se svolgono attività di installazione, manutenzione, smantellamento o smaltimento di strumenti che contengono gas fluorurati.  

 

Federica Ionta

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Energie Sensibili seguici su Facebook Twitter.