Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Fatture elettroniche, dal 1 aprile obbligatorie per tutte le PA

  1. Home
  2. What's next
  3. Fatture elettroniche, dal 1 aprile obbligatorie per tutte le PA

Niente più carta e burocrazia per imprese e professionisti fornitori della Pubblica amministrazione. Unioncamere ha organizzato il Digital Day per aggiornare le aziende sulle novità da seguire

Tra meno di un mese tutte le pmi, i liberi professionisti, gli ordini e collegi  professionali , e i commercianti che lavorano con le Pubbliche Amministrazioni saranno obbligate ad emettere la fattura elettronica per le transazioni commerciali. La rivoluzione digitale, già in corso dallo scorso giugno per quanto riguarda la PA centrale, sarà estesa a partire dal 1 aprile a tutti gli uffici della Pubblica amministrazione.

 

I BENEFICI PER LE PMI

La novità, secondo le stime del Politecnico di Milano, coinvolgerebbe circa 135 miliardi di acquisti per 60 milioni di fatture ogni anno. Oltre allo snellimento e velocizzazione delle procedure di fatturazione, questo processo di digitalizzazione comporterebbe un risparmio di 1,6 miliardi di euro ogni anno che potrebbero raddoppiare se la fattura digitale si diffondesse per un 20% tra le imprese.

 

FUNZIONAMENTO E NORMATIVA

Per accedere al servizio, il titolare dell'impresa deve utilizzare la Carta Nazionale dei Servizi (CNS) che permette di compilare il documento contabile, individuare gli enti della PA destinatarie, inviare e conservare le fatture. La digitalizzazione delle fatture è stata introdotta dal Decreto interministeriale n.55 del 2013 e con il Decreto legge n.66 del 24 aprile 2014 si anticipa il termine di decorrenza per l'obbligo di fatturazione al 31 marzo 2015. Questa modifica riguarda le amministrazioni centrali e quelle locali.

 

DIGITAL DAY

Per informare tutti gli interessati sia dal lato imprese che da quello istituzionale, la rivoluzione è anticipata dal “Digital Day – Fatturazione elettronica” in tutte le sedi delle Camere di Commercio, in programma il 9 marzo: sarà proprio il sistema camerale a fare da ponte tra questi due mondi, attraverso una rete capillare sul territorio e all'apposita piattaforma online. Quest'ultima, oltre a illustrare il funzionamento e a dare informazioni sulla nuova fatturazione elettronica, consente alle imprese di creare e gestire un numero limitato di fatture. Il Digital Day è anche l'occasione per presentare i Digital Champions: 837 ambasciatori scelti per rappresentare temi dell'innovazione e del digitale in tutta l'Italia, coordinati a livello nazionale dal giornalista Riccardo Luna. Questa carica è stata istituita nel 2012 dall'Unione Europea con il compito di “digitalizzare” i cittadini; ogni paese ha un suo rappresentante designato, tranne il Regno Unito (che ha indirizzato il ruolo più verso la digital economy) e l'Estonia (dove è ricoperto dal Presidente della Repubblica).