Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Energia d’Impresa: ecco come le pmi possono risparmiare

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Energia d’Impresa: ecco come le pmi possono risparmiare

Fa tappa a Firenze il roadshow di Sorgenia in collaborazione con Affari&Finanza e il Politecnico di Milano. Dall’analisi delle perfomance di una conceria toscana si analizzeranno i consumi e le soluzioni per le piccole e medie imprese locali

Esperienze concrete e soluzioni efficienti per la crescita delle aziende italiane. E’ questo il tema al centro della seconda tappa di Energia d’Impresa, l’iniziativa lanciata da Sorgenia in collaborazione con Affari&Finanza di Repubblica e il Politecnico di Milano per far conoscere i vantaggi legati all’efficienza energetica per le pmi. Dopo il successo del primo incontro tenutosi a Bari, il roadshow si fermerà a Firenze mercoledì 27 marzo presso il Museo del Novecento.

 

ENERGIA D’IMPRESA: TAVOLA ROTONDA CON ESPERTI, MANAGER E IMPRENDITORI

Ad aprire i lavori sarà come sempre Vittorio Chiesa del Politecnico di Milano, che illustrerà i risultati dell’analisi del potenziale di risparmio energetico al 2020 in Italia e in Toscana, associato all’adozione delle tecnologie mature oggi presenti sul mercato per l’efficientamento. Il focus partirà dalla considerazione delle performance di una conceria locale, per passare poi all’industria e al terziario a livello nazionale.

 

Leggi anche: Efficienza: "Imprese e banche cavalchino il cambiamento"

 

Interverranno, tra gli altri, Gianfilippo Mancini di Sorgenia, Adamo Ascari di Conad del Tirreno, Giuseppe Ponzi della Piccola industria di Confindustria Toscana, e il sindaco della città Dario Nardella. Nel corso della tavola rotonda si cercherà di capire quali sono i problemi delle aziende e quali le soluzioni più adatte per promuovere un processo virtuoso che abbia come obiettivo il risparmio sia economico che energetico.

 

IN TOSCANA SI POTREBBERO RISPARMIARE AL 2020 290 MILIONI DI EURO PER L’ELETTRICO

Secondo lo studio dell’ateneo milanese, la Toscana potrebbe risparmiare al 2020 ben 290 milioni di euro per l’elettrico e 228 milioni per il termico adottando tecnologie volte all’efficienza. Questi numeri hanno maggiore rilevanza se si considera la situazione attuale nella quale sono costrette a vivere le pmi locali, dovendo pagare quasi due miliardi annui di energia elettrica e 860 milioni per quella termica. Queste, insieme al comparto del terziario, sono responsabili del 6% dei consumi su scala nazionale dei medesimi settori.

 

Leggi anche: Efficienza energetica e sviluppo d'impresa: la questione è culturale

 

I risparmi energetici così ottenuti consentirebbero di soddisfare per almeno 40 anni i consumi di energia elettrica per l’illuminazione pubblica della città di Firenze, oppure fino a 12 mesi la totalità dei consumi annui di energia termica per le utenze domestiche del capoluogo toscano.

 

“COSÌ AIUTIAMO LE IMPRESE A RIDURRE LA BOLLETTA”

“Questa iniziativa nasce dal nostro impegno nell’aiutare le imprese italiane – ha commentato Gianfilippo Mancini, Ad di Sorgenia – ad individuare scelte tecnologiche che riducano la loro bolletta energetica. Sorgenia ha una visione completa dei consumi dei diversi settori, e possiamo aiutare i nostri clienti a conoscere i propri consumi e a confrontarli con gli standard del rispettivo settore”.