Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Energia d’Impresa: a Bologna il roadshow sull’efficienza

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Energia d’Impresa: a Bologna il roadshow sull’efficienza

Continua il giro per l’Italia il ciclo di incontri organizzato da Sorgenia, Affari&Finanza di Repubblica e Politecnico di Milano per spiegare alle Pmi come risparmiare in bolletta

Dopo il successo della quarta tappa tenutasi a Padova nei giorni scorsi, Energia d’Impresa si prepara a invadere Bologna. Il roadshow di Sorgenia, Affari&Finanza di Repubblica e Politecnico Milano dedicato a imprese ed efficienza energetica è ormai al giro di boa. Dopo Bari, Firenze, Torino e la città veneta, gli esperti del mondo dell’energia, accademici e operatori del settore, si sono dati appuntamento il prossimo 28 ottobre presso la Cappella Farnese del Palazzo d’Accursio, in Piazza Maggiore, a partire dalle ore 18:00.

 

ISITUZIONI, OPERATORI DELL’ENERGIA E IMPRESE A CONFRONTO

A discutere delle possibilità legate agli interventi di efficientamento come volano per la competitività delle Pmi italiane ci saranno il sindaco della città emiliana, Virginio Merola, Simone Lo Nostro di Sorgenia, Wladimiro Boffelli di Renner Italia, Gianpiero Calzolari rappresentante della Granarolo e Franco Manfredini di Confindustria Ceramica. Verranno raccontate esperienze dirette di risparmio grazie all’adozione di una serie di tecnologie, come l’illuminazione a Led, la cogenerazione e gli impianti a biogas, e fatto il punto della situazione nel nostro Paese, da anni alle prese con la crisi economica delle sue aziende.

 

EFFICIENZA: PROSPETTIVE DI SVILUPPO E MARGINI DI MIGLIORAMENTO

Il dibattito, moderato dai giornalisti di repubblica Lucia Tironi e Luigi Gia, sarà preceduto come sempre dall’analisi condotta da Vittorio Chiesa, docente dell’ateneo milanese, sulle possibilità di risparmio per le aziende emiliane partendo da casi di studio concreti. In particolare, verranno sottolineati i margini di miglioramento, le prospettive di sviluppo futuro e le proposte da avanzare ai decisori politici per incrementare i finanziamenti a vantaggio degli imprenditori per abbattere le bollette elettriche.

 

IN ITALIA RISPARMI FINO A 400 MILIONI DI EURO ALL’ANNO

Secondo il Polimi, grazie a questo tipo di interventi, in tutta Italia si potrebbero risparmiare fino a 400 milioni di euro all’anno in elettricità, pari per valore a un punto di Pil. Il risparmio teorico, soltanto per l’industria e per il terziario, che sono i settori che maggiormente influiscono sui consumi, sarebbe pari a 4,9 miliardi di euro. Come ricordato anche nei precedenti appuntamenti, a monte di qualsiasi politica di efficientamento, è necessario però che le aziende interessate conoscano a fondo i loro consumi e sappiano quindi dove intervenire grazie alla diagnosi energetica. Fondamentale è anche l’accesso ai finanziamenti, che può avvenire tramite le cosiddette Esco, che fanno da tramite tra imprenditori e banche per ottenere il denaro necessario da investire.