Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Efficienza: premiato il sistema italiano dei Certificati Bianchi

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Efficienza: premiato il sistema italiano dei Certificati Bianchi

Il Belpaese continua ad essere leader in Europa in materia di risparmio energetico. Il Mise ha ricevuto il riconoscimento del Cogen Group per il miglioramento del performance

L’Italia è tra i leader mondiali in materia di efficienza energetica. Il Ministero dello Sviluppo economico ha ricevuto nei giorni scorsi il premio “COGEN Europe recognition Awards”, il riconoscimento assegnato ogni anno dall’omonima associazione europea di promozione della cogenerazione a enti, istituzioni e aziende che si distinguano per interventi volti al miglioramento delle performance energetiche.

Ad essere premiato è stato in particolare il meccanismo tutto Made in Italy dei cosiddetti Certificati Bianchi, che da ormai dieci anni promuove nel nostro Paese l’efficienza. “Si tratta di un importante riconoscimento, che ancora una volta dimostra quanto l’efficientamento sia una scelta premiante”, ha commentato Marco Baresi, Vice Presidente di Italcogen, l’associazione italiana Federata Anima/Confindustria che rappresenta i produttori di tecnologia per la cogenerazione e i recuperi termici e partner di Cogen Europe.

IN DUE ANNI RILASCIATI 13 MILIONI DI CERTIFICATI BIANCHI

Secondo le ultime stime del Gestore dei servizi energetici, dal 2013, cioè da quando il Gse ha assunto la gestione del meccanismo dei Certificati Bianchi, sono stati approvati in tutto il Paese oltre 36mila progetti di riqualificazione e rilasciati quasi 13,5 milioni di Titoli di efficienza energetica. Investire su queste nuove tecnologie significa non solo migliorare le prestazioni dei cicli produttivi, con abbattimento dei costi in bolletta per cittadini e imprese, ma anche incentivare la creazione di nuovi posti di lavoro, con posizioni specializzate.

Soltanto nel 2014, sempre secondo il Gse, sono stati rilasciati quasi otto milioni di Tee, per un risparmio di energia complessiva pari a 2,7 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio, una unità di misura dell’energia. L’incremento percentuale in termini di Certificati Bianchi accumulati rispetto all’anno precedente è pari al 32%, così come è cresciuto il numero dei soggetti interessati con 641 nuovi operatori per un numero totale pari a quasi cinquemila enti accreditati. I più numerosi sono ancora le Sse, Società di servizi energetici, le più attive nella presentazione dei progetti.

Leggi anche: Efficienza e sviluppo tra i pilastri dell'Unione europea dell'energia

 

L’ECONOMIA ITALIANA AL SECONDO POSTO NEL RANKING MONDIALE IN TEMA DI EFFICIENZA

Il premio Cogen segue la pubblicazione, l’anno scorso, del rapporto dell’American Council fon an Energy Efficient Economy, che aveva assegnato all’Italia il secondo posto nel ranking delle economie più avanzate in tema di efficienza energetica. Meglio del nostro Paese ha fatto soltanto la Germania. La classifica prende in considerazione 16 sistemi che rappresentano l’80% del prodotto interno lordo di tutto il pianeta e il 71% del consumo globale di energia. In particolare, l’Italia detiene il primato per quanto riguarda il risparmio nel settore dei mezzi di trasporto.

Addirittura, il Belpaese sarebbe ad oggi leader in Europa per efficienza energetica, con un -19% di intensita energetica primaria rispetto alla media comunitaria. Un risultato importante, a cui hanno contribuito in primis i risparmi conseguiti dall’attuazione delle misure previste a livello normativo, tra cui le detrazioni fiscali e i Titoli di efficienza energetica.

 

Leggi anche: Efficienza energetica, novità e finanziamenti