Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Efficienza: a Padova la prossima tappa di Energia d’Impresa

  1. Home
  2. What's next
  3. Efficienza: a Padova la prossima tappa di Energia d’Impresa

Continua il roadshow targato Sorgenia, Affari&Finanza e Politecnico di Milano per sensibilizzare le imprese sui temi di efficientamento e risparmio. Appuntamento il 7 ottobre nella città veneta

Imprese ed efficienza energetica di nuovo al centro del dibattito tra mondo imprenditoriale, associazioni di categoria e istituzioni. Torna infatti il prossimo 7 ottobre la quarta tappa di Energia d’Impresa, il roadshow di Sorgenia in collaborazione con Affari&Finanza di Repubblica e il Politecnico di Milano in giro per l’Italia per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza del risparmio di energia che si traduce in guadagno economico e di risorse.

 

DOPO I SUCCESSI DELLE PRIME TRE TAPPE, PREVISTI NUMEROSI OSPITI ANCHE A PADOVA

Dopo gli appuntamenti di Bari, Firenze e Torino, il ciclo di incontri si fermerà questa volta a Padova, dove a partire dalle 17:30 si riuniranno presso il Palazzo della Salute in via San Francesco 90, esponenti del mondo delle imprese, accademici, giornalisti e amministratori pubblici per discutere di un tema che sta diventando sempre più importante per la competitività delle aziende sia sul mercato nazionale che internazionale. Ad animare il dibattito, ci saranno il sindaco della città veneta, Massimo Bitonci, Carlo Brunetti dell’Api, Fabio Franceschini di Grafica Veneta, Enrico Carraro di Carraro Group, Simone Lo Nostro di Sorgenia e Matteo Marina, giornalista de Il Mattino.

POLIMI: COSÌ LE IMPRESE VENETE E ITALIANE POSSONO RISPARMIARE

L’incontro sarà come sempre preceduto dall’analisi condotta dal Politecnico di Milano. Il direttore dell’Energy & Strategy Group Vittorio Chiesa illustrerà i risultati dello studio, che si focalizzerà sull’utilizzo di strumenti per migliorare l’efficienza energetica e le potenzialità delle imprese della Regione, partendo dal caso simbolo dei consumi di una media impresa attiva nel settore delle applicazioni industriali. Verranno sottolineati i margini di miglioramento, a tutto vantaggio sia delle aziende del Veneto che di tutta la Penisola.

Secondo il Polimi, come già evidenziato per le altre regioni visitate con il roadshow, grazie agli interventi di efficientamento in azienda si potrebbe ottenere un risparmio di più di 400 milioni di euro sull’energia elettrica e ben 466 per quella termica, pari a un punto di Pil. Su scala nazionale sommando le azioni messe in atto nell’industria e nel terziario, si creerebbe un risparmio teorico di 4,9 miliardi di euro.