Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Efficienza energetica, 15 milioni di euro per le regioni del Sud Italia

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Efficienza energetica, 15 milioni di euro per le regioni del Sud Italia

L'avviso pubblico Cse, promosso dal Programma Operativo Interregionale, finanzia a fondo perduto quei progetti che migliorino gli edifici delle amministrazioni comunali in Campania, Calabria, Sicilia e Puglia

Quindici milioni di euro per dare una spinta all'efficienza e al risparmio energetico in Campania, Calabria, Puglia e Sicilia. L’Avviso Comuni per la sostenibilità e l'efficienza energetica (Cse), pubblicato il 24 giugno, mette a disposizione finanziamenti a fondo perduto. L’iniziativa rientra nell’ambito del Programma Operativo Interregionale (POI) 2007-2013 e ha come obiettivo la promozione di progetti di efficientamento sugli edifici delle amministrazioni comunali e la produzione di energie da fonti rinnovabili.

 

LA PROMOZIONE PER L'EFFICIENZA ENERGETICA NEL SUD ITALIA

Campania, Calabria, Puglia e Sicilia possono beneficiare di questi finanziamenti perché, avendo un Pil pro capite inferiore al 75% della media comunitaria, rientrano nel piano Obiettivo Convergenza dell'Unione Europea. Il progetto incentiva le condizioni di sviluppo economico e sostenibile in zone a basso tasso di crescita.

Il fondo di 15 milioni sarà utilizzato per seguire due linee di attività in particolare del POI Energia:

  • 1.3 - Interventi a sostegno di energia da fonti rinnovabili nell’ambito dell’efficientamento energetico degli edifici e utenze energetiche pubbliche o ad uso pubblico.

  • 2.7 - Interventi di efficientamento energetico nell’ambito di azioni integrate di sviluppo urbano sostenibile.

 

I FINANZIAMENTI 

I finanziamenti, in forma di contributo a fondo perduto fino al 100% del costo, sono ammessi solo per interventi con un valore che va da un minimo di 40mila ad un massimo di 207mila euro, Iva esclusa. In particolare, per favorire gli obiettivi di efficientamento e produzione di energia rinnovabile, si incentivano

  • impianti fotovoltaici,

  • impianti di minicogenerazione,

  • impianti a pompa di calore per climatizzazione,

  • la fornitura di servizi di certificazione energetica con diagnosi per scuole ed uffici e con audit energetico di base.

 

IL MePA

Il Programma Operativo Interregionale (POI Energia), risultato della collaborazione tra Ministero dell'Ambiente, Ministero dello Sviluppo Economico e le stesse Regioni Convergenza, per realizzare i suoi obiettivi si avvale dell'acquisto di beni e servizi tramite ilMercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA): un mercato digitale in cui le amministrazioni abilitate possono comprare beni e servizi da fornitori autorizzati, ad un prezzo inferiore alla soglia comunitaria.

 

PROCEDURE

Dal 4 luglio è possibile inoltrare la Richiesta di Offerta (Rdo) per l'acquisto e approvvigionamento di quei beni e servizi necessari alle operazioni, rivolgendosi ai fornitori abilitati del MePA, con riferimento al bando “Fonti rinnovabili ed efficienza energetica”. Le richieste di concessione per i contributi, invece, possono essere presentate dal 21 luglio secondo le modalità che verranno indicate il 4 luglio dal Ministero dello Sviluppo Economico sui siti di riferimento, fino ad esaurimento delle risorse disponibili. 


@MarioLuongo6

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Energie Sensibili seguici su Facebook e Twitter