Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Efficienza, ecco i nuovi schemi di accreditamento e certificazione

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Efficienza, ecco i nuovi schemi di accreditamento e certificazione

Il Mise ha approvato i requisiti definiti da Accredia in materia di Società che forniscono servizi energetici (ESCo), Esperti in gestione dell'energia (EGE) e di Sistemi di gestione dell'energia (SGE)

Novità in arrivo in materia di Società che forniscono servizi energetici (ESCO), di Esperti in Gestione dell'Energia (EGE) e di Sistemi di Gestione dell'Energia (SGI). Lo scorso 12 maggio infatti, con un decreto interdirettoriale, il Ministero dello Sviluppo Economico e quello dell'Ambiente hanno approvato gli schemi definiti da Accredia per la certificazione di questi soggetti e standard internazionali.

Si ricordi che Accredia è l’ente unico autorizzato dal Governo a svolgere attività di accreditamento in Italia per l'efficienza energetica, secondo quanto previsto dal Decreto legislativo numero 102 del 2014.


 

PIÙ RISPARMIO GRAZIE ALL’ATTIVITÀ DELLE ESCO

 

Le ESCO sono società che realizzano interventi a favore dell’efficienza energetica, con garanzia di risultati in termini di risparmio. Il percorso di imprese e famiglie per raggiungere questo obiettivo parte generalmente da una diagnosi, necessaria per individuare le potenziali aree di miglioramento dal punto di vista dell'impiego di energia e per ridurre gli sprechi e i consumi.

Per questi motivi, i servizi delle ESCO devono garantire un livello standard di qualità, certificati da Accredia in conformità alla norma UNI CEI 11352:2014, che specifica le caratteristiche generali e i requisiti che le ESCO stesse devono possedere.

 

A tal proposito, i profitti di queste società sono legati al risparmio conseguito con la realizzazione del progetto. Tutti gli interventi non sono sostenuti economicamente dal cliente, ma grazie ad un investimento iniziale di queste società. In questo modo il consumatore finale non corre alcun rischio e non deve preoccuparsi di ottenere finanziamenti per l’efficienza dei propri impianti.

 

 

L’ESPERTO IN GESTIONE DELL’ENERGIA FIGURA DI GARANZIA PER L’EFFICIENZA

 

L’EGE (Esperto in gestione dell’energia) “è il soggetto che ha le conoscenze, l'esperienza e le capacità necessarie per gestire l'uso dell'energia in modo efficiente”. Sono due i settori in cui tale figura professionale trova impiego: quello industriale, con competenze legate al miglioramento dei processi produttivi, e quello civile e della pubblica amministrazione.

Per ottenere la qualifica di Esperto in gestione dell'energia è necessario avere determinati requisiti, come le conoscenze nel campo energetico ed ambientale unite a competenze gestionali, economico-finanziarie e di comunicazione. Questo soggetto deve essere certificato da Organismi accreditati ai sensi dello standard UNI CEI EN ISO/IEC 17024, svolgendo un esame composto da prove scritte e un colloquio sulle materie professionali che ne attestino la formazione e l'abilità.


 

IL SGE COME OPPORTUNITA' PER LE IMPRESE

 

Il Sistema di Gestione dell'Energia (SGE) permette alle imprese di conseguire il miglioramento continuo delle prestazioni energetiche. Si tratta di una certificazione internazionale che attesta la conformità di aziende e organizzazioni ai requisiti della norma ISO 50001:2011.

Per ottenere tale certificazione è necessario attuare una pianificazione per identificare i problemi e stabilire gli obiettivi di efficienza, mettere in atto il piano stabilito, effettuare un monitoraggio di verifica e, infine, cercare di ottenere sempre più benefici dalla gestione in chiave energetica di impianti e strutture. Si tratta di un'opportunità fondamentale per le imprese che vogliono raggiungere con successo l'efficientamento, riducendo i costi legati ai consumi.

 

 

Leggi anche: Eventi sostenibili: al via la certificazione di Accredia


Se vuoi ricevere  tutti gli aggiornamenti di Energie Sensibili  iscriviti alla nostra newsletter  cliccando in alto a sinistra.