Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Efficienza degli edifici pubblici: accordo fra Agenzia del Demanio e Gse

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Efficienza degli edifici pubblici: accordo fra Agenzia del Demanio e Gse

L’Agenzia potrà avvalersi della consulenza del Gestore per ridurre i consumi degli immobili statali e promuovere azioni per il loro efficientamento

Tagliare i consumi di energia del patrimonio immobiliare dello Stato attraverso interventi di efficientamento. Sono questi gli obiettivi della convenzione firmata dall’Agenzia del Demanio e dal Gestore dei Servizi Energetici per la riqualificazione degli edifici pubblici. L’accordo prevede anche la predisposizione di un sistema di incentivi che possa agevolare la realizzazione dei lavori.

 

Al Demanio  è attribuita l’amministrazione dei beni immobili dello Stato con il compito di razionalizzarne e valorizzarne l’impiego, nonché la responsabilità della pianificazione degli interventi manutentivi sulle costruzioni in uso alle Amministrazioni pubbliche. Grazie alla nuova convenzione l'Agenzia potrà avvalersi dei servizi specialistici del Gse per pianificare e mettere in atto, negli edifici che gestisce interventi volti a ridurre i consumi di energia.

 

L’accordo si inserisce nel quadro delle direttive nazionali e comunitarie che prevedono che gli Stati membri adottino misure finalizzate alla trasformazione degli edifici degli enti pubblici in strutture ad altissime prestazioni energetiche. Pertanto, si lavorerà su tutto ciò che riguarda la diagnosi energetica dei beni, l’implementazione di un sistema di monitoraggio dei consumi elettrici e la formazione specialistica del personale.

 

Soddisfazione è stata espressa da entrambe le parti contraenti. Stefano Scalera, direttore dell’Agenzia del Demanio, ha definito l’accordo “un importante passo avanti per delineare un’azione di coordinamento tra i tanti soggetti coinvolti nei processi di efficientamento energetico degli immobili pubblici”. Nando Pasquali, numero uno del Gse, ha invece ricordato l’impegno del Gestore nei confronti delle Pubbliche  Amministrazioni, “con l’intento di contribuire alla realizzazione d'interventi di efficienza energetica, anche attraverso azioni formative e informative, tese a diffondere la cultura dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili per uno sviluppo sostenibile del Paese”.