Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Ecobonus 2015, online la procedura di richiesta degli incentivi

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Ecobonus 2015, online la procedura di richiesta degli incentivi

Via libera del Ministero dello Sviluppo economico. Sul sito dell’Enea l’invio della documentazione per ottenere la detrazione del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica sugli edifici effettuati entro il 31 dicembre 2015

Ecobonus 2015: ci siamo. Il Ministero dello Sviluppo economico ha infatti comunicato attraverso una nota pubblicata sul proprio sito internet che le detrazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici sono finalmente operative. A partire dallo scorso 2 aprile è così possibile compilare la documentazione, disponibile sul portale dell’Enea, per richiedere i bonus relativi alle misure di efficientamento realizzate entro il 31 dicembre 2015.

 

ENEA SOGGETTO INCARICATO DI RACCOGLIERE LA DOCUMENTAZIONE

L’Agenzia nazionale per l’efficienza energetica è il soggetto incaricato per legge di ricevere la documentazione obbligatoria per ottenere le agevolazioni fiscali in materia di eco-interventi. L’ecobonus sarà disponibile sia per gli interventi realizzati nelle singole abitazioni che nei condomini o altri tipi di edificio. Per accedere alla procedura per la compilazione e inviare tutto il necessario per la detrazione basta iscriversi sul sito di Enea dedicato.

 

Leggi anche: Ecobonus 2015, online la Guida dell'Enea all'efficienza energetica

 

BONUS ANCHE PER LE SCHERMATURE SOLARI E ALTRI IMPIANTI DI GENERAZIONE DEL CALORE

“In questo modo – si legge nella nota - il Mise ha voluto assicurare immediata operatività alle norme previste nella legge di Stabilità 2015 che ha esteso il meccanismo delle detrazioni fiscali all’acquisto e posa in opera di schermature solari e all’istallazione di impianti dotati di generatore di calore alimentati a biomasse combustibili”. La documentazione deve essere inviata esclusivamente per via telematica.

 

Per approfondire: Detrazioni 65% per l'efficienza energetica: confermate nel 2015

 

NON SOLO POMPE DI CALORE E SINGOLI EDIFICI

Tutti gli altri interventi riguardano la sostituzione di serramenti ed infissi, l’installazione di pannelli solari, la sostituzione di vecchie caldaie con pompe di calore e la riqualificazione totale. Saranno detraibili anche le spese per le tende esterne, le chiusure oscuranti e le schermature per la protezione solare, fino ad un massimo di 60mila euro. È confermata anche la proroga per le misure di efficientamento che interessano le parti comuni degli edifici condominiali.

 

Per approfondire: Efficenza energetica, nuovi obblighi per i negozi online

 

A PARTIRE DAL 2016 LA DETRAZIONE SCENDERÀ AL 36%

Secondo dati dell’Enea, con il bonus al 65% è possibile avere importanti risultati non solo in termini di riduzione delle emissioni di Co2, ma anche di risparmio. Già con quella del 55% sono stati prodotti 11.300 GWh/anno di energia in meno ed evitato che nell’aria venissero dispersi 2,4 milioni di tonnellate di anidride carbonica. A dare il maggior contributo a questo risultato sono stati gli interventi di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale. Tuttavia, a partire dal primo gennaio 2016, l’incentivazione scenderà dal 65 al 36%. Quindi per usufruire della detrazione maggiorata le ristrutturazioni devono essere concluse entro la fine dell’anno in corso.