Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Eco-turismo, ecco le ciclovie più belle d’Europa

  1. Home
  2. Life
  3. Eco-turismo, ecco le ciclovie più belle d’Europa

Dalla Greenway che unisce Parigi a Londra, al percorso lungo il Danubio, che dalla Germania arriva fino alla sua foce nel Mar Nero

Viaggiare pedalando. La moda del cicloturismo aiuta l’ambiente e tiene in forma. Ecco i percorsi in bicicletta consigliati da Energie Sensibili.

 

PARIGI-LONDRA

 

Son ben 400 i chilometri di strada verde inaugurata nel 2012 e che unisce Notre Dame a Westminister. Immersa nella campagna normanna e inglese tra paesaggi ricchi di mulini a vento, castelli, boschi e cattedrali, dopo il primo tratto sulla terra ferma, l’Avenue Verte, o Greenway, è diventata meta di milioni di turisti in pochissimo tempo. A Dieppe si attraversa la Manica a bordo di un traghetto che in sole 4 ore approda a Newhaven, in Inghilterra. Da qui, lungo le scogliere frastagliate di South Downs e le colline del Sussex, si giunge finalmente, attraverso i suoi parchi cittadini, nel cuore della City. Gli abituè della biciletta possono permettersi tappe lunghe, ma per chi è troppo stanco non mancano alberghi, ristoranti e luoghi per fare pic-nic. Oltre al fatto che le stazioni ferroviarie non sono mai troppo lontane: è infatti possibile caricare i mezzi sui treni, sia in Francia che nel Regno Unito, non pagando nemmeno il supplemento. Così la vacanza è sostenibile e  low cost.


BERLINO-COPENAGHEN

 

La città della Sirenetta vanta la più lunga via ciclabile del mondo. Un percorso di 1200 metri che taglia il centro storico e unisce le famose piazze Kongens Nytorv e Radhuspladsen. Ci sono segnali stradali ad hoc e sulle arterie principali questi sono sincronizzati a un ritmo più consono alla velocità sostenuta dalle due ruote rispetto a quella di un veicolo a motore. Può essere un’esperienza emozionante anche raggiungere la Capitale della Danimarca lungo al ciclovia che parte da Berlino, ben 700 chilometri in pianura tra natura, parchi, laghi e spiagge. Così da Brandeburgo al Meclenburgo, una tra le regioni meno inquinate d’Europa, si arriva a Rostock e da qui alle bianche falesie e al Ponte Malmo, che dà il benvenuto nella meta di arrivo.


VIENNA-BUDAPEST

 

Tappa obbligata per tutti i bike addicted è la Ciclabile del Danubio. Trecento chilometri,  e 3 Paesi, cioè Austria, Slovacchia e Ungheria, tra boschi, colline e città dalla storia millenaria. In realtà, il percorso è molto più lungo, andando dalla sorgente del fiume in Germania, a Donaueschingen, fino alle foci nel Mar Nero, e questo rappresenta solo il primo tratto, che anche quello prediletto dai turisti. Partendo da Vienna, si prosegue immersi nella natura del paesaggio austriaco nell’armonioso scenario delle rive del Danubio. Pedalando per un tratto in Slovacchia, si arriva alla nota località termale di Mosonmagyarovar e a piccoli borghi medievali come Gyor, Tata e Esztergom. Il tour si conclude a Budapest, cuore pulsante dell’Ungheria, città ricca di magia e di attrazioni.