Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Coronavirus, la scuola non si ferma: le risorse online

  1. Home
  2. My generation
  3. Coronavirus, la scuola non si ferma: le risorse online

Per fronteggiare l’emergenza e il periodo di chiusura, gli istituti si attrezzano per le lezioni ”digitali” a distanza. Ecco le piattaforme di e-learning più utilizzate

Una delle prime misure prese dal Governo per contenere il contagio da Covid-19 è stata la chiusura degli istituti scolastici. Inizialmente solo nelle cosiddette “zone rosse” del Lodigiano e in Veneto, a seguire su tutto il territorio nazionale. Si tratta di un provvedimento che però rischia di essere particolarmente oneroso per gli studenti, soprattutto perché se la chiusura - come è probabile - dovesse prolungarsi oltre la soglia inizialmente stabilita del 3 aprile, sarebbe a rischio il completamento dei programmi, dalle primarie all’università.

Così, per scongiurare questo problema, e anche per tenere impegnati i bambini e i ragazzi costretti a casa dall’emergenza, l’unica soluzione percorribile è quella delle lezioni a distanza: un vero e proprio banco di prova per quella “scuola digitale” di cui tanto si è parlato negli ultimi anni, e che però aveva finora ingranato con lentezza. Ora invece per il Paese e per la scuola italiana sarà importante fare di necessità virtù, e dare un deciso colpo di acceleratore nella direzione dell’innovazione: un scatto a cui sono chiamati i dirigenti scolastici, i docenti e gli studenti: tutti infatti si dovranno adattare alle nuove condizioni e trarne le migliori opportunità. Il primo passo, dopo quello base della connettività, è quello di scegliere la piattaforma digitale volta per volta più adatta alle singole esigenze tra quelle oggi disponibili sul mercato.

Per favorire una partenza il più possibile rapida il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha subito messo a disposizione delle scuole la possibilità di collaborare tra loro per scambiarsi esperienze e best practice: gli insegnati possono usufruire di più di 20 ore di formazione online, accessibili dal sito del Miur e realizzate in partnership con Indire, dove gli istituti identificati come “Avanguardie Educative” potranno fare da tutor per tutti gli altri nella fase di start-up della didattica online.
Dal canto loro anche le aziende del digitale sono scese in pista per mettere a disposizione gratuitamente di scuole e docenti le loro soluzioni per la didattica a distanza, mentre il ministero dell’Innovazione ha lanciato un appello per la solidarietà digitale rivolto proprio ai player dell’online e dell’innovazione.

LA SUITE DI GOOGLE PER LE LEZIONI A DISTANZA

Il colosso di Cupertino ha deciso di rendere disponibile gratuitamente l’ultima e più aggiornata versione della propria offerta per le lezioni a distanza. In “G Suite for education” sono disponibili Hangouts Meet e Classroom per la didattica da remoto, insieme a Gmail, Drive, Calendar, Documenti, Fogli, Presentazioni e Moduli. Spetterà agli insegnanti combinare questi strumenti nel modo che riterranno volta per volta più opportuno a seconda delle proprie necessità.

Come accedere: registrare l’Istituto scolastico a G Suite for education seguendo le indicazioni e inviando la documentazione richiesta.

AMAZON PUNTA SU STEM E CODING

Il gigante fondato da Jeff Bezos scende in campo al fianco delle scuole con un’offerta di lezioni in streaming su materie scientifiche e matematiche (STEM è appunto l’acronimo in inglese che racchiude Science, Technology, Engineering and Mathematics) rivolte a insegnanti di elementari e medie, puntando su creative learning e coding. A disposizione dei docenti una serie di tool gratuiti che potranno essere utilizzati dalle classi.

Come accedere: i docenti interessati a questa opportunità potranno dare la propria adesione via e-mail all’indirizzo itfctourleaders@amazon.com indicando nell’oggetto “Webinar STEM”. In risposta riceveranno le credenziali per poter accedere al servizio e tutte le indicazioni del caso.

LA CLASSE VIRTUALE E LE LEZIONI DI WESCHOOL

La piattaforma di classe digitale totalmente gratuita WeSchool (powered by TIM) consente ai docenti di creare materiali e test per gli studenti e discuterli con loro, gestire lavori di gruppo e verifiche, e permette di entrare in un’aula virtuale per il video streaming a distanza. WeSchool contiene anche circa 7mila lezioni, in formato video o testuale. Si può accedere al servizio da smartphone, tablet o computer, e usarla da web o dall’app Android o iOS.

Come accedere: se sei un insegnante, registrati e crea la tua classe virtuale. Se sei uno studente naviga tra gi argomento presenti sul sito e segui le lezioni che ti interessano.

scuola-distanza.jpg

DIDA-LABS: FOCUS SUI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

Si tratta di un ambiente online gratuito per il supporto di attività didattiche della scuola primaria da svolgere a distanza. Dida-Labs è un progetto realizzato da Erickson per rispondere alle esigenze di tutti gli alunni, compresi quelli con bisogni educativi speciali, a cui si sono già registrati più di 5mila docenti. La piattaforma presenta oltre 400 attività multimediali tra video-tutorial, piattaforme digitali e moduli di e-learning creati dagli esperti di Erickson per rafforzare e potenziare le capacità dell’alunno, attraverso esercizi e giochi motivanti, negli ambiti della letto-scrittura e della matematica. All’interno di Dida-Labs gli insegnanti:

  • avranno la possibilità di scegliere gli esercizi e le attività più adatti per ciascun alunno, in base al programma;
  • potranno anche personalizzare la didattica per ciascun alunno, con particolare attenzione a quelli con bisogni educativi speciali, modulando nei tempi e nei livelli di difficoltà le sessioni di lavoro;
  • avranno a disposizione anche un tool per il monitoraggio delle attività e dell’andamento di ciascun alunno nella sezione “Report”.

Come accedere: richiedi il tuo codice per utilizzare gratuitamente la piattaforma per 30 giorni, poi accedi a dida-labs e attiva il servizio; completa la procedura di registrazione.

TRECCANI SCUOLA: DALL’ENCICLOPEDIA ALL’E-LEARNING

La piattaforma per la didattica digitale dell’Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani è disponibile gratuitamente online con tutti gli strumenti e i contenuti collegati di Treccani scuola. A disposizione degli utenti c’è un database regolarmente aggiornato ordinato per materia e per classi. Il materiale può essere utilizzato in classi virtuali dove i docenti possono condividere con i propri studenti le lezioni e le esercitazioni, e un calendario. Possibile anche lo scambio di messaggi in real time tra studenti e insegnanti, tutto attraverso il sito internet di Treccani Scuola dove è naturalmente previsto un accesso separato a seconda che si tratti di studenti, docenti o istituti scolastici.

Come accedere: registrati al sito come istituto, docente, studente. Regitrazione e accesso sono gratuiti.

LE LEZIONI PERSONALIZZATE DI MYEDU

La piattaforma MyEdu si rivolge principalmente ai corsi di studio della scuola elementare e della scuola media. Comprende oltre 2mila lezioni digitali che spaziano dall’inglese all’educazione civica, dal coding alla matematica, con più di 2.500 attività interattive, verifiche comprese, 500 schede didattiche e 800 video-animazioni. Il fiore all’occhiello di questa soluzione è la sezione che consente di condividere con gli studenti i materiali creati dai singoli insegnanti. Nella piattaforma sono infine integrati anche un sistema di monitoraggio per seguire passo dopo passo gli studenti e i loro risultati, e un servizio di messaggistica istantanea per le comunicazioni della classe con i docenti.

WETURTLE: UN’OFFERTA MIRATA AI DOCENTI

Si tratta di uno strumento essenzialmente dedicato alla formazione gratuita dei docenti. Disponibili, oltre ai webinar, anche una serie di use case e best practice improntati all’innovazione e già realizzati con successo da altri insegnanti e che possono essere utilizzati come esempi per dare vita a una proposta didattica originale.

Come accedere: registrandosi alla piattaforma ed entrando a far parte della community WeTurtle.

SKUOLA.NET, BONUS PER 100MILA STUDENTI

La piattaforma ha ideato una promozione che consentirà a 100mila studenti di utilizzare un bonus di 10 euro per 5 lezioni, da sfruttare da qui alla fine di giugno in lezioni private e ripetizioni a distanza via Skype.

Come accedere: puoi aderire attraverso la sezione ripetizioni di skuola.net con il codice RIPCOVID.

TEACH CORNER METTE IN CAMPO I SUOI TUTOR

La proposta della piattaforma è di un mese di utilizzo gratuito, da attivare entro il 3 aprile, della rete di formatori online: 2mila formatori specializzati che coprono ad ampio raggio oltre 2.500 corsi.

Come accedere: registrarsi sul sito Internet, www.teachcorner.it, per accedere alla promozione sarà necessario inserire il codice coupon CTC20.

adolescente-ragazza-pc.jpg

DOCETY

Si tratta di una piattaforma web dedicata alla formazione online faccia a faccia: lezioni frontali ed interattive direttamente con il docente, concordando insieme il giorno, l'ora e l’argomento. Del pacchetto fanno parte anche seminari online e un servizio di messaggistica per comunicare direttamente con i docenti in videoconferenza o via chat.

Come accedere: registrati come utente o come coach sul sito Docety.

BABBEL, UN MESE GRATIS PER IMPARARE LE LINGUE

Un mese di accesso gratuito anche per Babbel, l’app specializzata nei corsi di lingua per 14 idiomi.

Come accedere: attraverso la registrazione da questa pagina del sito Babbel, si otterrà un buono per l’accesso gratuito valido 30 giorni.

COURSERA: LEZIONI UNIVERSITARIE GRATUITE

La promozione della piattaforma sarà valida per tutte le aree geografiche interessate dall’emergenza Covid-19. Disponibili per gli utenti circa 3.800 corsi universitari e 400 specializzazioni realizzati da atenei e aziende.