Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Come avviare un'impresa: le caratteristiche delle Srl

  1. Home
  2. What's next
  3. Come avviare un'impresa: le caratteristiche delle Srl

Qualche consiglio per chi volesse aprire un'attività a metà tra la Spa e la società di persone, tra costi, step da seguire e funzionamento

Tra le tipologie di società di capitali, la Società a responsabilità limitata (Srl) è probabilmente

quella più “intermedia” tra una Spa e una società di persone. Per questo suo carattere più flessibile e ibrido (rutto della riforma del diritto societario del 2003) è la forma più scelta per gli imprenditori che vogliano ad esempio sia elementi come la responsabilità patrimoniale completamente derogata, sia la personalità delle quote.

 

LA COSTITUZIONE DELLA SRL

La Srl tradizionale, che va distinta da quella più recente semplificata, può essere costituita dai soci attraverso un contratto unilaterale, che va redatto obbligatoriamente con un notaio, essendo atto pubblico. Questo contratto si stipula tra i soci, che possono essere sia persone fisiche che enti, ma esistono anche le società unipersonali che si possono formare tramite un atto unilaterale. La società di basa sul capitale sociale che non può essere inferiore ai 10mila euro e non ha limiti di tetto massimo, anche se dai 120mila euro in poi bisogna nominare un collegio sindacale.

L'atto di costituzione della società prevede una serie di costi, tra consulenze e atti notarili, che si aggira sui 2mila euro. Quando i soci sottoscrivono l'atto costitutivo, devono anche versare almeno il 25% dei conferimenti in banca in denaro o tramite stipula di una polizza assicurativa o fideiussione bancaria.

La dinamica cambia per gli atti unilaterali che prevedono il versamento dell'intero capitale.

Leggi anche: Come aprire una S.p.a. tra costi e procedure 

 

I SOCI E LE QUOTE DI PARTECIPAZIONE

Il capitale sociale è ripartito tra i soci tramite quote di partecipazione commisurate all'importo immesso all'atto costitutivo. Ad esempio se il capitale sociale è di 100mila euro, ripartito tra 4 soci di cui uno ha investito 50mila, uno 10mila e i restanti due 20mila ciascuno, le quote di partecipazione saranno rispettivamente del 50%, 10% e 20%. Ovviamente si può sia stabilire ripartizioni diverse nelle quote di partecipazione (indicandole nell'atto di costituzione), sia decidere i diversi tipi di compensi per i soci a seconda dell'incarico che svolgeranno all'interno della società (anche in questo caso va chiarito nell'atto iniziale). Le quote di una Srl, inoltre, possono anche essere cedute a terzi attraverso atto pubblico o scrittura privata autenticata.

 

GLI ORGANI DELLA SRL

Sono due gli organi che regolano il funzionamento della Società a responsabilità limitata:

  • l'assemblea dei soci: ha il compito di approvare il bilancio e la distribuzione degli utili, nominare gli amministratori e eventualmente il presidente e i membri del collegio sindacale e il revisore; può modificare l'atto costitutivo e decidere su azioni che riguardano la natura stessa della società stessa. È costituita dai soci e dal presidente che viene nominato o indicato direttamente nell'atto costitutivo. Questi ha il compito di garantire il corretto svolgimento dell'assemblea, regolarne lo svolgimento, accertare la legittimità dei presenti all'assemblea, accertare i risultati delle votazioni;

  • l'organo amministrativo: si riflette nel consiglio di amministrazione o in un amministratore unico, che devono garantire la corretta gestione e rappresentanza societaria.