Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Bikenbike, quando il giro in bici si fa social

  1. Home
  2. Life
  3. Bikenbike, quando il giro in bici si fa social

Una piattaforma che connette bikers e operatori del settore per condividere la strada o esperienze di viaggio

Avete una passione sfrenata per la biclietta e il cicloturismo ma avete amici e compagni troppo pigri per salire in sella? Avete voglia di conoscere la cerchia dei due ruote addicted e scoprire nuove vie ciclabili, magari chiedendo prima qualche piccolo consiglio? 

Matilde Atorino, CEO e Founder di Bikenbike restauratrice e biker, ha pensato proprio a voi. Partendo dalla sua più grande passione ha ideato una piattaforma innovativa che mette in contatto appassionati di biciclette e tutti gli operatori del settore delle due ruote: tour operator, associazioni, guide cicloturistiche, bike rental. L’unione che fa la forza per crearvi un’esperienza di viaggio del tutto nuova.

 

Matilde atorino - bikenbike.jpg

Matilde Atorino, CEO e Founder Bikenbike

BIKENBIKE, IL SOCIAL DEL CICLOTURISMO 

BikenBike si pone l’obiettivo di creare una rete di connessione tra gli organizzatori di tour di pedalata e chi ama la gite della domenica, condite da idee sempre nuove e alternative. “L’idea mi è venuta in mente nel 2015 e alla base c’era semplicemente la risposta a una mia esigenza personale – ci ha raccontato Matilde -. Ero spesso alla ricerca di compagnia per viaggi o escursioni in giornata in bici, senza dover cercare in blog o pagine facebook, ma attraverso una soluzione più diretta e immediata”.

Un’idea geniale e utile per lo sviluppo del cicloturismo in Italia che non era ancora stata proposta: Matilde ha saputo rielaborarla per creare un “luogo” digitale in cui incontrarsi. Ha unito sotto la sua ala altri tre soci, tra cui Giuseppe Lorizzo CFO, Matteo Marani CTO e Adriana Campea Marketing Supervisor e Co-founder e hanno dato via ai giochi.

Quello che ne è uscito fuori a marzo 2017 è “una piattaforma che raccoglie proposte e itinerari cicloturistici pubblicati da operatori del settore – ci ha spiegato Matilde - o da semplici appassionati, mettendo in connessione utenti che cercano un viaggio o un’escursione in bici con chi li offre. L’idea è quella di creare un portale multiservizi per chi ama pedalare e vuole scoprire nuove destinazioni e magari conoscere nuove persone.”

Ma non è tutto, perché finalmente anche gli appassionati potranno incontrare nuovi compagni di viaggio e proporre un nuovo tour, guadagnando piccole somme facendo ciò che più amano.

 29389393_904354563074845_5485882704077520896_o.jpg

Ovviamente, la nascita di una startup non inizia con la sola idea, ma porta con sé diverse difficoltà. “Io sono una restauratrice di dipinti diplomata all’ISCR di Roma, quindi per me il massimo dell’informatica era la documentazione grafica con Autocad. Ora, tralasciando il fatto della mia anima “analogica”, che ho saputo rimodellare grazie all’aiuto dei miei collaboratori, ho dovuto iniziare a fare i conti per poter rendere l’impresa sostenibile e per trovare le migliori occasioni di accesso al credito”.

 

A BREVE L’APP BIKENBIKE

Nonostante le difficoltà incontate, Matilde è soddisfatta del progetto: “Siamo contenti del lavoro svolto finora per comprendere il mercato del cicloturismo e i suoi bisogni e le relazioni create con chi opera nel settore. Abbiamo 3000 utenti registrati al servizio e più di 2000 tour caricati finora, con circa 60 tour disponibili al momento”. Bikenbike piace a tal punto che il suo team ha grandi progetti per il futuro. A breve verrà resa disponibile l’app dedicata e la piattaforma si aprirà anche al mercato estero, aumentando l’offerta con proposte di escursioni in tutta Europa, ovviamente in sella alla due ruote ecologica".

“L’app che stiamo per lanciare è un pianificatore per viaggi ed escursioni in bici – ci spiega -. È un’utility che estende le funzioni della piattaforma potenziando la raccolta di itinerari in bici corredati di foto, consigli e descrizioni. Per chi non è propriamente un appassionato delle due ruote, ci sono tour guidati poco impegnativi alla portata di tutti.”

L'obiettivo dell'app di Binenbike è quello "di fornire in un'unica applicazione itinerari corredati da punti di interesse e servizi lungo il percorso. Gli itinerari cicloturistici non sono affatto limitati alle ciclabili. In Italia abbiamo un potenziale di ciclabilità altissimo. Per questo puntare sul cicloturismo significa lavorare su diversi aspetti. Sicurezza stradale, operatori che lavorino in network e segnaletica dedicata sono gli elementi chiave per il successo del settore".

bikenbike 2.jpg

Una sola app che racchiude lo spirito di sostenibilità, di condivisione e soprattutto fa riscoprire le bellezze della propria terra. “Credo sia una gran fortuna quando da grandi si finisce a fare il lavoro che da piccoli era la nostra più grande passione. E, al di là di come andrà con Bikenbike, sono sicura che il cicloturismo sarà il settore in cui continuerò a investire. Ci credo molto, ha un ottimo potenziale nel nostro Paese e tanti benefici sulle economie locali”.