Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Bicicletta elettrica: piccoli trucchi per gestire al meglio la batteria

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Bicicletta elettrica: piccoli trucchi per gestire al meglio la batteria

Fare una regolare manutenzione dei componenti permette di salvaguardare l’e-bike e di risparmiare sull’energia consumata per ricaricarla

Cari ciclisti, amatori e non, d’Italia è tornato il momento di tornare in strada. State ricaricando la batteria della bici elettrica in vista della prossima domenica in sella alla vostra due ruote? Avete già pensato al percorso da fare e in quale ristorante rifocillarvi a fine giro? Per evitare brutte sorprese vi consigliamo di provvedere alla manutenzione delle parti meccaniche dell’e-bike. Controllare lo stato di salute di freni, gomme e batterie è solo uno dei trucchi che vi permetterà di risparmiare sull’energia per ricaricare la vostra e-bike. Scoprite gli altri con la nostra mini guida. 

 

SCEGLIETE IL CARICA BATTERIE ADATTO

Esistono diverse precauzioni da seguire, che permettono di salvaguardare la vita della vostra batteria della bici elettrica, e di conseguenza, evitare di spendere soldi per ricomprarne una nuova. Il primo consiglio in assoluto è scegliere il carica batterie.  Non tutti i modelli sono adatti alla vostra e-bike e, sceglierne uno di scarsa qualità, potrebbe danneggiarla. Esattamente come fate per lo smartphone, scegliete un caricatore che sia della stessa casa produttrice della bici elettrica. In questo modo potrete evitare che a ogni ricarica la batteria perda lentamente le sue prestazioni iniziali.

 

UNA VOLTA CARICA STACCATELA DALL’ALIMENTAZIONE

Cercate di essere molto attenti anche nel controllo del livello di ricarica della batteria della bici elettrica. Una volta raggiunto il 100% è necessario staccare il caricatore dall’alimentazione di energia. Quest’operazione può togliervi troppo tempo o non avete voglia di andare in garage a controllare? C’è uno soluzione anche a questo. Ad oggi in commercio esistono alimentatori definiti “smart charger”, ovvero che fanno terminare in automatico il flusso di energia una volta che il dispositivo ha raggiunto il massimo della ricarica. Se state puntando all’acquisto di una nuova e-bike sarebbe utile controllare che abbia questa caratteristica, che può salvare la durabilità della batteria.   

bicicletta elettrica 2.jpg 

CONSERVATELA AL MEGLIO

Anche il come vi prendete cura della batteria della bici elettrica può favorire la sua durabilità. Primo consiglio che vi diamo è quello di evitare di immergere nell’acqua le componenti della e-bike. È un errore che potrebbe rovinarli, se volete pulirli preferite una spugna o un panno umido. Anche la conservazione è importante: il pacco batterie va tenuto in luoghi asciutti e a temperature compresa tra i 5 e i 20 gradi. Quindi, mai sotto il sole cocente o in luoghi eccessivamente freddi.

 

ATTENZIONE ALLA CARICA RESIDUA

Per chi sale in bici non troppo spesso, o evita di pedalare nelle giornate di pioggia e freddo, questo consiglio è per voi. Se per più di una settimana l’e-bike resta in cantina non lasciate la batteria della bici elettrica né troppo carica né totalmente scarica. Il consiglio è quello di controllare che la carica non superi il 60%, ma che non scenda sotto il 30%.

 batteria bici elettrica.jpg

NON PEDALARE IN DISCESA

Un altro semplice trucchetto per mantenere sempre di più la carica della batteria della vostra bici elettrica è quella di azionare il meno possibile i pedali. No, non vi stiamo dicendo di non pedalare, ma di non farlo quando non è necessario. Se state percorrendo un terreno in discesa evitate di fare pressione ai pedali, in questo modo il motore non si attiva e di conseguenza la batteria non si consuma. Se, invece, state percorrendo una strada cittadina pianeggiante, in cui non serve eccessiva forza fisica, vi consigliamo di spegnere il motore e iniziare a far lavorare i muscoli.

 

ANCHE L’E-BIKE RICHIEDE IL TAGLIANDO

Per mantenere l’efficienza delle prestazioni della vostra e-bike è necessario fargli dare una controllata ogni tanto. Così come l’automobile richiede, a intervalli regolari, il tagliando, anche le parti meccaniche della bicicletta elettrica  hanno bisogno di pulizia e ricambi. Rivolgetevi a ciclisti esperti, o a rivenditori di fiducia, per migliorare le prestazioni e la salute di freni, ruote, gomme e batteria.

bicicletta elettrica.jpg

SCEGLIERE L'ENERGIA GIUSTA 

Ora che avete scoperto qualche piccolo trucco per aumentare la durabilità della vostra batteria, potete iniziare a risparmiare sull’energia che usate per ricaricarla. Per avere un effettivo risparmio sulla bolletta potete scegliere l’offerta Next Energy di luce e gas di Sorgenia, si tratta di una tariffa che offre uno dei prezzi più competitivi sul mercato.

Collegandovi al sito dell’azienda potrete iniziare a sottoscrivere l’offerta luce e gas Next Energy in base a quello che consumate. Direttamente online potrete calcolare la stima del vostro consumo annuo e scoprire quant’è il guadagno effettivo. Provate anche voi a scoprire quanto risparmierete come clienti Sorgenia rispondendo ad alcune domande su questo form.