Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Automazione per l'efficienza energetica: un business da 5 miliardi

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Automazione per l'efficienza energetica: un business da 5 miliardi

Il mercato dei sistemi per la gestione del fabbisogno di elettricità è in espansione e nel 2020 il suo valore dovrebbe superare i 5,6 miliardi di dollari l'anno

Cresce il mercato per i sistemi di gestione del fabbisogno energetico, sia a livello domestico che industriale. A dirlo è Navigant Research, società di consulenza e ricerca di mercato statunitense specializzata nel settore dell'energia. Oggi ci sono più di 400 aziende a livello internazionale che producono sistemi automatici per la gestione elettrica: la domanda di questi beni, dicono gli analisti, è in rapida espansione e nel 2020 il mercato per i cosiddetti BEMS (Building Energy Management Systems) dovrebbe valere 5,6 miliardi di dollari, il doppio del suo valore attuale.

 

CRESCE L'INTERESSE VERSO SISTEMI DI GESTIONE ENERGETICA SEMPRE PIU' SOFISTICATI

Gli analisti hanno esaminato sia l'aspetto tecnologico che quello del mercato. Su primo versante la diffusione di software basati sul cloud (SaaS) ha facilitato il proliferare di soluzioni alternative; a questo fattore va aggiunto l'aumento della domanda da parte dei clienti, che chiedono sistemi di gestione energetica in grado di ridurre i costi operativi e allo stesso tempo controllare le emissioni di CO2.

La concomitanza di questi due fattori (maturità tecnologica e interesse dei consumatori) fanno pensare che il settore conoscerà una significativa espansione nei prossimi anni: non solo offerte di software, ma anche servizi e hardware associati.

Secondo Navigant Research iquesto mercato varrà 5,6 miliardi di dollari l'anno entro il 2020. Si tratterà comunque di un mercato molto competitivo.

 

SCHNEIDER ELECTRIC E SIEMENS I MIGLIORI PER STRATEGIA E ATTIVITA' OPERATIVE

Lo studio di Navigant Research ha preso in esame 14 player del settore, che sono stati valutati in base a 10 criteri: visione, strategia di accesso al mercato, strategie di partenariato, portfolio di tecnologie, copertura geografica, interfaccia utente, applicazioni disponibili, flessibilità della tecnologia utilizzata, acquisizione clienti e capacità di resistenza.

In cima alla classifica ci sono Schneider Electric, Siemens e Elster EnergyICT, leader del mercato BEMS sia per la vision che per la messa in pratica delle strategie aziendali. Mentre Schneider è un nome conosciuto nel settore, Siemens ha scalato la classifica anche grazie all'acquisizione di Pace Global Services Energy, una società di software di gestione.

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di  Energie Sensibili seguici su Facebook e Twitter.