Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Adela Romero (epìLate): “I nostri centri di epilazione attenti ad ambiente e sostenibilità”

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Adela Romero (epìLate): “I nostri centri di epilazione attenti ad ambiente e sostenibilità”

La fondatrice e presidente della società cliente business Sorgenia che conta su oltre 114 centri in tutta Italia: “Chi come noi punta sulla qualità deve farsi promotore anche di comportamenti virtuosi e green”

Una rete di centri di estetica avanzata di nuova generazione, presenti ormai su tutto il territorio nazionale e in continua crescita, che ha come punti di forza la qualità del servizio e dei trattamenti, e la sostenibilità: parliamo di epìLate, la rete in franchising fondata 10 anni fa da Adela Romero. Oltre alla “casa madre” a Madrid, l’azienda oggi conta su 114 centri specializzati nell’epilazione definitiva in tutta Italia, più uno in Svizzera, con una serie di aperture programmate già in queste settimane e per i prossimi mesi.
In quest’intervista la manager spagnola, che ha deciso di puntare sull’Italia per la sua attività imprenditoriale, spiega la sua idea di business e gli obiettivi per il futuro.

Adela, come nasce epìLate?

L’idea e il primo centro nascono ormai 10 anni fa. Io sono spagnola, ma durante il mio percorso universitario per conseguire la laurea in economia, ho trascorso un periodo a Torino con il programma Erasmus, e da lì è nata la mia passione per l’Italia. Il mio desiderio, terminati gli studi, era quello di tornare in questo Paese e stabilire qui la mia impresa. Così insieme a mio marito abbiamo deciso di aprire il primo centro epìLate a Brescia, una piazza impegnativa ed esigente. L’idea ha avuto successo, e da lì è iniziata la nostra storia.

Qual è il valore aggiunto della vostra proposta rispetto alla concorrenza?

L’idea vincente è stata quella di riuscire a far omologare per uso estetico un macchinario medicale di brevetto danese prodotto da Candela Medical, multinazionale statunitense. Si tratta quindi di un macchinario testato clinicamente, che utilizziamo con un metodo di lavoro che è frutto di test clinici effettuati da medici dermatologi specializzati. Nei nostri centri si lavora con protocolli medicali, dopo che la tempistica delle sedute e l’efficacia del trattamento sono stati testati per tre anni. Quello che distingue a livello mondiale la nostra tecnologia SWT (acronimo di selected waveband technology, cioè tecnologia a lunghezza d’onda selettiva, ndr), è un filtro ad acqua che ci permette di lavorare sempre con la massima sicurezza ed efficacia. Si tratta di una tecnologia brevettata (brevetto proprietario epìLate, ndr) che insieme al protocollo di lavoro testato clinicamente ci permette di avere una epilazione definitiva con una media di 6-8 sedute.

Quanto sono importanti per voi ricerca e sviluppo?

Per noi è una questione fondamentale, nel campo delle tecnologie ma anche in quello dei prodotti. Per poterne produrre della migliore qualità abbiamo acquistato un laboratorio a Bilbao, che nasce come centro di ricerca in campo erboristico e che ci consente di proporre ai nostri clienti prodotti composti per una gran parte da ingredienti naturali, non testati sugli animali, ricchi di principi attivi e che non contengono paraffine, parabeni e petrolati. E proprio grazie all’attività di ricerca del nostro laboratorio, affidata a uno staff di medici, abbiamo lanciato anche un nuovo prodotto interamente biologico. Ci impegniamo sempre a capire cosa si può fare per il benessere della pelle migliorando così i nostri trattamenti.

Passiamo alla formazione. Cosa proponete al vostro personale e ai franchisee?

Investire sulla formazione è fondamentale. Entrati in epìLate, i nostri operatori seguono un periodo di formazione gratuita di 15 giorni, durante i quali insegnamo il protocollo tecnico, ma anche il miglior modo di approcciarsi ai clienti e proporre loro trattamenti e prodotti. Il nostro personale non è lì per vendere, ma ha sempre un approccio consulenziale: al cliente daremo sempre e soltanto ciò che gli serve. Mi piace pensare che sia proprio questo approccio che ci ha consentito di crescere anche in un momento di crisi per il nostro settore in un anno segnato da 4 mesi di chiusure a causa della pandemia. In programma a breve anche l’apertura di nuovi centri.

Come nasce il progetto green di epìLate?

Nel settore dei centri estetici si produce una grande quantità di rifiuti, siamo obbligati a utilizzare molti strumenti monouso, ma abbiamo voluto impegnarci a capire cosa possiamo fare per essere più attenti all’ambiente, e per sensibilizzare i nostri clienti su questi temi. Vogliamo portare la qualità non soltanto sul servizio, ma anche su quello che consumiamo.

Stop a promo cartacee La prima scelta è stata la più facile, e ha cambiato il nostro modo di fare pubblicità: due anni fa abbiamo eliminato i flyer cartacei, e da allora tutte le pubblicità e le promozioni vengono mandate via WhatsApp, social network o tramite la nostra newsletter.

 

Packaging riciclabile L’anno scorso abbiamo sostituito in tutti i centri – anche quelli in franchising - tutti i sacchetti di carta con sacchetti riutilizzabili, con un investimento economico importante perché abbiamo deciso di non farli pagare ai clienti. Il prossimo obiettivo che ci siamo dati è di eliminare del tutto o quanto meno ridurre al minimo il packaging esterno dei nostri prodotti, per mettere in circolo meno rifiuti; proponiamo ai nostri clienti di portarci indietro le confezioni esaurite, in modo da avviarle correttamente al riciclo. 

 

Fornitore energia greenLa riflessione è così arrivata anche al nostro consumo di energia: ne utilizziamo molta, ad esempio per far funzionare i macchinari e per le insegne dei punti vendita. Così abbiamo deciso di rivolgerci a un fornitore “green”, che si pone sul mercato con trasparenza e con un’attenzione forte all’energia pulita e alle fonti rinnovabili, e scegliere Sorgenia è stato naturale. Questa scelta, che abbiamo esteso anche a tutti i nostri franchisee, ci ha anche permesso di risparmiare un 15% sui consumi reali.

Ridurre le emissioni di CO2 L’impegno che vogliamo portare a termine per il futuro in questo campo, è quello di ridurre le emissioni di C02 rispetto ai nostri consumi attuali. E i clienti ci premiano: nella giornata mondiale dell’ambiente abbiamo pubblicato un post su questo tema che ha registrato un boom di interazioni, segnale che le persone che si rivolgono a epìLate apprezzano la nostra scelta green.