Sorgenia
cerca
Accedi accedi

10 innovazioni al femminile

  1. Home
  2. What's next
  3. 10 innovazioni al femminile

Abbiamo scelto alcune delle invenzioni partorite da donne geniali. Scoprite le loro storie, e quali sono, girando la ruota

L’innovazione è una storia appassionante. Anche le donne hanno contribuito a scriverla (e continueranno a farlo). Inaspettatamente, molti oggetti che associamo all’universo maschile sono stati inventati da brillanti menti femminili. Ne abbiamo scelto 10. Scopriteli giocando alla Ruota della fortuna con noi. Il gioco è semplice: provate ad indovinare l’innovazione che è stata sviluppata da una donna.

 

VESTITO DA SPARATORIA

Nel 1965 fu Stephanie Kwolek, una chimica americana, a testareper la prima volta la fibra con cui è stato creato questo indumento. “Almeno, spero che servirà a salvare vite umane” disse l’inventrice.

IN AUTO, QUANDO PIOVE

A brevettare questa invenzione, l’americana Mary Anderson, nel 1905. Era una viaggiatrice e non sapendo guidare era costretta a spendere soldi in taxi. Quando pioveva il tassista era solito accostare per pulire il vetro e lei era stanca di veder correre il tassametro a vuoto. La Anderson è stata citata da Marge in un episodio della diciassettesima stagione dei Simpson.

 

PILA DI PIATTI, NON TI TEMO

Questo strumento, il più amato in cucina, è stato inventato da Josephine Cochrane nel 1886. Ha semplificato la vita di tutti, non solo donne. La Cochrane era una ricca americana che adorava invitare molte persone a cena. "Se nessuno lo fa lo farò io stessa!", disse, o almeno così narrano le leggende. E fu così che piatti e piattini non furono più un terrore.

 

L’UNICO INDUMENTO CHE VORRESTI DI UNA TAGLIA IN PIÙ

Questo piccolo esempio di architettura è stato progettato nel 1914 da Caresse Crosby. L’inventrice era una scrittrice di arte erotica femminile e amante della bella vita. Arrivò alla creazione dell’indumento solo perché il corsetto non la faceva ballare liberamente. Ora non ne possiamo più fare a meno, soprattutto per il sostegno che offre.

 

NEGLI ANNI ’80 È DIVENTATO PERSONAL

Grace Murray Hopper era un ammiraglio della Marina americana, matematica e programmatrice. Nel 1944 sviluppò il primo prototipo dell’Harvard Mark I, antenato del dispositivo più diffuso al mondo (fino a poco fa). Nel 1969 venne premiata come “uomo” dell’anno dall’Associazione dei professionisti dell'informatica.

 

SHOPPER SOSTENIBILE IN CELLULOSA

Queste innovazioni sostenibili furono presentate per la prima volta nel 1868 da Margaret Knight, una donna americana che lavorava in una stabilimento di carta. Dovette lottare con tutte le sue forze, e con gli avvocati, per non farsi rubare il brevetto da un uomo, un certo Charles Annan.

TESTA D’AGO

Letitia Geer nel 1899 inventò il primo prototipo di questo strumento medico che poteva essere utilizzato con una sola mano. Purtroppo questo oggetto ci ricorda solo brutte cose.

 

PUOI COMPRARE LA SOCIETÀ ELETTRICA E IL PARCO DELLA VITTORIA

Inizialmente si chiamava The Landlord’s Game e venne creato nel 1903 da Elizabeth Magie, designer. L’obiettivo dell’artista era “dimostrare gli effetti devastanti dell’usurpazione delle terre”.

 

ABITAZIONE AUTOSUFFICIENTE, ALMENO DI GIORNO

Fu l’ungherese Maria Telkes a inventare questa struttura sostenibile. La soluzione, in questo caso, è anticipata dal soprannome che le venne dato: The Sun Queen. L’invenzione venne presentata al mondo nel 1948.

 

CI CONSERVI IL CIBO, GRAZIE ALL’ENERGIA

Per l’invenzione di questo oggetto, che tutti abbiamo in casa, dobbiamo ringraziare Florence Parpart. L’idea geniale fu proprio di questa giovane casalinga che, facendosi dare una mano dal marito elettricista, ha messo su l’elettrodomestico che ci ha rivoluzionato la vita, elettrificando una ghiacciaia. Insomma, vi abbiamo già svelato la soluzione.