Sorgenia
cerca
Accedi accedi

10 incredibili sculture di sabbia

  1. Home
  2. My generation
  3. 10 incredibili sculture di sabbia

Altro che i nostri umili castelli sotto l’ombrellone, ecco cosa sono capaci di fare i veri artisti da spiaggia

Da piccoli ci bruciavamo le spalle scavando buche sul bagnasciuga e facendo castelli di sabbia col secchiello. Crescendo, quest’attività da spiaggia non era abbastanza cool e per farci notare bisognava impegnarsi in estenuanti tornei di beach volley. Invidiando di nascosto i più piccoli che ancora si potevano abbandonare a velleità artistiche con la sabbia.

Ma c’è chi non ha mai abbandonato la passione dei castelli di sabbia, trasformandola in una vera e propria arte, cimentandosi anche in competizioni internazionali fino all’ultimo granello.

 

ANTICHI ROMANI IN PORTOGALLO

La  prima opera di sabbia che ci ha colpito l’abbiamo trovata al “Fiesa 2009 International sand sculpture festival”, mostra di sculture di sabbia che si volge in Portogallo. Le luci soffuse della sera ci riportano decisamente indietro nel tempo, a banchettare con gli Antichi Romani.

 

KING KONG CON LO SMARTPHONE

Seguendo l’ultima moda di Hollywood, dagli ultimi film sul mitico King Kong alla rinnovata serie del Pianeta delle Scimmie, un gorilla che si fa un selfie con lo smartphone non ci stupisce più di tanto. Più che altro vorremmo capire che modello usi.

 

I ROLLING STONES, CON UN MEMBRO IN PIÙ

L’omaggio ai Rolling Stones è più che dovuto, ma chi è quel tizio di spalle, accanto a Mick Jagger?

Un altro mostro sacro: il buon vecchio Frankenstein. Non gli piace il fuoco ma di certo non si fa impressionare dalle calde luci della ribalta. Che Mick e Frankie stiamo pensando a un duetto?

 

L’ELEFANTINO DISNEY CHE CONQUISTA TUTTI

Potevano resistere gli artisti della sabbia agli occhioni e alle grandi orecchie di Dumbo? Ovviamente no.

 

UN’OMAGGIO AGLI U2

Un altro omaggio musicale, che ha il volto inconfondibile del mitico Bono. Di lato, curiosamente, intravediamo il logo degli ACDC. Ma la musica, si sa, scivola fluida tra le categorie. Come la sabbia.

 

UNA SCULTIRA DA BRIVIDO

Gli autori di questa scultura forse non saranno maestri del cesello, ma di sicuro sanno come impressionare il pubblico. Che paura!

 

IL PRESEPE DI SABBIA DI JESOLO

A Jesolo ogni anno viene realizzato un maestoso presepe di sabbia, visitabile anche in pieno inverno. Abbiamo scelto l’opera realizzata nel 2005, per la delicatezza dei personaggi e perché furono utilizzate ben 800 tonnellate di sabbia.

 

 

UN CASTELLO DA FAVOLA

Altro che paletta e secchiello. Questo castello, alto oltre sei metri, è ciò che abbiamo sempre sognato di fare in spiaggia. A realizzarlo un team italiano, i Sandy Tales, durante la Sandsation USF World Double championship del 2008.

 

SABBIA PREISTORICA

Sarà che abbiamo visto Jurassic Park una ventina di volte, ma anche noi amiamo i dinosauri. Alzi la mano chi non vorrebbe avere un gigantesco rettile prestorico a guardia del proprio ombrellone.

 

L’ULTIMA CENA IN SPIAGGIA

Leonardo ci ha messo circa tre anni per realizzare il suo Cenacolo (dal 1495 al 1498). Gli autori di questa (non prorio identica) copia “da spiaggia” non ci avranno messo tanto, ma il risultato è comunque impressionante.