Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Trasformare il consumatore in agricoltore 2.0: la storia di Biorfarm - VIDEO

  1. Home
  2. My generation
  3. Trasformare il consumatore in agricoltore 2.0: la storia di Biorfarm - VIDEO

La startup calabrese lancia un sito internet dove“adottare” un albero che sarà coltivato biologicamente da un produttore locale: una scelta ecologica che abbatte i costi di filiera

“Oggi noi acquistiamo e consumiamo prodotti alimentari delle cui origini, però, non possiamo essere sicuri: da dove provengono? E come sono stati coltivati?”. Partendo da questa domanda Osvaldo De Falco, giovane di Rossano Calabro con una laurea in Economia e una piccola esperienza come consulente finanziario, ha realizzato il suo sogno: aprire un’impresa nella sua terra d’origine, la Calabria, che consentisse agli agricoltori locali di continuare a curare i propri frutteti e ai consumatori di tutta Italia di avvicinarsi al mondo dell’agricoltura.

Biorfarm nasce nel 2014 come un portale – raggiungibile all’indirizzo www.biorfarm.com – su cui l’utente può registrarsi e “adottare” un albero di arance, clementine oppure limoni. Attraverso un uso innovativo di Facebook e Twitter il consumatore può seguire tutte le attività della campagna, fino alla raccolta dei frutti che saranno inviati direttamente a domicilio, in qualsiasi parte d’Italia, in 48 ore.