Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Nuova Sabatini, arrivano a 2.6 miliardi i finanziamenti per le PMI

  1. Home
  2. What's next
  3. Nuova Sabatini, arrivano a 2.6 miliardi i finanziamenti per le PMI

Dal 31 marzo ad oggi, sono arrivate 6815 richieste da parte di piccole e medie imprese per investire in beni strumentali e aumentare la competitività

Arrivano a più di 2 miliardi di euro i finanziamenti erogati dalla Nuova Sabatini per le PMI che richiedono aiuti per investimenti in beni strumentali, come attrezzature e macchinari per la produzione, software, hardware e tecnologie digitali. Segno che la misura posta in essere dal “Decreto del fare” il 31 marzo 2014 piace alle piccole e medie imprese e a quelle micro: solo nel mese di settembre sono pervenute 634 domande per 170 milioni di finanziamenti concessi dalla Cassa Deposito e Prestiti (CDP).

 

IN SEI MESI 6815 DOMANDE E 2,6 MILIARDI

Numeri, questi, che si aggiungono alle 5200 domande per un totale di 1,5 miliardi arrivate da aprile fino al mese di luglio: un trend decisamente positivo, calcolando che in sei mesi di attività la Nuova Sabatini ha raccolto attorno a sé un totale di 6815 richieste da parte di imprese italiane, presentate a banche e intermediari finanziari per circa 2,6 miliardi di euro dalla CDP e 154 milioni di contributi del Ministero dello Sviluppo Economico.

Proprio il ministro Federica Guidi ha sottolineato il successo di questa misura “a sostegno degli investimenti in beni strumentali delle PMI, facilitando così l’accesso al credito per rinnovare impianti produttivi e macchinari”. In questo modo, ha ribadito Guidi, il governo “ha voluto dare uno stimolo alla crescita e alla competitività del sistema produttivo italiano”.  

 

COME ACCEDERE AI FINANZIAMENTI

Le domande per accedere ai finanziamenti vanno presentate dalle PMI interessate agli istituti finanziari che aderiscono alla convenzione stipulata tra MISE, CDP, e Associazione Bancaria Italiana (ABI) tramite posta elettronica certificata.

Le banche o società di leasing trasmettono le richieste d verifica al CDP a cadenza mensile, dal primo al 6 di ogni mese, dal quale poi decorrono i termini della procedura. Dunque la prossima finestra per le richieste di prenotazione da parte delle banche, in base alle domande pervenute dalle imprese, va dal 1 al 6 ottobre.  

 

RISULTATI OLTRE LE PREVISIONI 

Il plafond che la Nuova Sabatini ha istituito presso la Cassa Depositi e Prestiti è stato concepito inizialmente con un tetto di 2,5 miliardi di euro, con la possibilità di un eventuale incremento fino a 5 miliardi tramite provvedimenti. Il ministro Guidi si è dichiarata soddisfatta della risposta delle PMI all'iniziativa, considerando che la previsione iniziale era di esaurire il fondo entro la fine dell'anno. 

 

Mario Luongo 

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Energie Sensibili seguici su Facebook Twitter.