Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Natale e bollette: ridurre i consumi per non tagliare sui regali

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Natale e bollette: ridurre i consumi per non tagliare sui regali

Consigli per risparmiare su luce e gas, a casa e in azienda, grazie ai comportamenti virtuosi e alle offerte del mercato libero

Risparmiare sulle bollette di luce e gas è ancora più importante verso la fine dell’anno, quando le feste di Natale e Capodanno portano regali ma anche considerevoli spese in famiglia. Ridurre i consumi e soprattutto gli sprechi è il primo e più importante passo per tenere sotto controllo la spesa energetica a casa e in azienda, ma ci sono altri accorgimenti che possono essere presi per mantenere la bolletta più “leggera”.

 

Abbassare i costi dell’elettricità è possibile innanzitutto scegliendo l’operatore con le offerte più convenienti. Anche se in Italia circa la metà delle componenti presenti in bolletta è rappresentata da oneri di sistema (cioè voci che non hanno a che fare con la quota energia), il mercato libero consente di scegliere le tariffe migliori in base alle esigenze di consumo. Stesso discorso per il gas. Secondo uno studio del portale SOStariffe.it le offerte del mercato libero consentono di risparmiare circa 160 euro l’anno per la luce e 185 euro per il gas.

 

Anche con il prezzo più conveniente è sempre bene monitorare gli sprechi, in particolare per quanto riguarda illuminazione ed elettrodomestici. Meglio scegliere in tutta casa e in azienda lampade a basso consumo energetico: durano fino a 8 volte di più di quelle a incandescenza e consumano fino al 70% in meno. Bisogna poi spegnere le apparecchiature – quelle più energivore sono frigorifero e scaldabagno – anziché lasciarle in stand-by. In termini di tariffe, quella bioraria – con due diverse fasce di prezzo a seconda del momento della giornata – è particolarmente conveniente se si è fuori casa durante il giorno e i consumi si concentrano nelle ore serali e notturne, oltre che durante i giorni feriali.

 

Per quanto riguarda il consumo di gas, invece, caldaia e fornelli sono gli elementi da tenere sotto controllo. Nel primo caso è importante eseguire controlli periodici: un apparecchio più efficiente, oltre a risparmiare, è anche più sicuro. In inverno i consumi tendono ad essere maggiori per via del riscaldamento e perché si cucina di più. Nel primo caso la temperatura interna da impostare è tra i 20 e i 22 centigradi, tenendo presente che per ogni grado in più si consuma il 6% di energia. In cucina, infine, meglio scegliere pentole e padelle proporzionate alla grandezza del fornello, utilizzare i coperchi e prediligere la cottura a castello. Si ricorda infine che gli interventi di ristrutturazione per l’efficienza energetica beneficiano dell’Ecobonus.

 


 

 FONTI