Sorgenia
cerca
Accedi accedi

I 7 modi peggiori per rimorchiare (San Faustino edition)

  1. Home
  2. My generation
  3. I 7 modi peggiori per rimorchiare (San Faustino edition)

Non esistono delle regole garantite che possono facilitare l’approccio con una persona che vi piace, ma sicuramente ci sono delle cose che non dovete assolutamente fare

Il 15 febbraio è San Faustino, la festa dei single. I pub pullulano di persone in libera uscita alla ricerca della dolce metà. Spesso le tecniche di rimorchio, però, sono un disastro. Non pretendiamo di spiegarvi l’approccio migliore, anche perché non lo conosciamo neanche noi. Quello che sappiamo con certezza, però, è che molte strategie proprio non funzionano. Alcuni tendono a fare i latin lover per poi finire a piagnucolare di quanto è brava la mamma a fare la carbonara. Ecco 7 cose che assolutamente non dovete fare per non ritrovarvi ancora nello stesso pub il prossimo anno.

 

UBRIACHEZZA MOLESTA

La solitudine a volte può rivelarsi un vero inferno, e la soluzione che vi può far sentire un po’ meno giù è alzare il gomito. Credeteci, non è la scelta giusta. Forse un bicchierino può far sciogliere il ghiaccio, ma esagerare può rivelarsi un vero “fiasco”. Vi sconsigliamo di presentarvi di fronte alla persona, che ha attirato la vostra attenzione, con un tasso alcolemico che può far invidia a Karen di Will & Grace.   

via GIPHY

IL CLASSICO COPIONE

Usate spesso frasi come “Non ti ho mai visto da queste parti, altrimenti me ne sarei accorto/a” o meglio ancora “ciao, vorrei conoscerti”? Ragazzi, siamo tutti d’accordo che usare sempre il solito copione non ha dato buoni frutti, altrimenti non festeggereste la festa dei single.

via GIPHY

 

LA MIA EX TI ASSOMIGLIA

Il primo approccio può risultare molto difficile ma una volta conquistato il sorriso dell’altra persona è subito tutto in discesa. Provate ad essere voi stessi ma con un tocco di esuberanza. Il rimorchio è una gara a tempo, e voi avrete pochissimi minuti per essere scelti o scartati. Tra le varie cose che racconterete c’è forse una cosa che andrebbe (assolutamente) evitata: parlare degli ex. Il capitolo vecchi fidanzati è un x-file che va aperto solo dopo mesi di frequentazione.

via GIPHY

 

SACCENZA

Amate il vostro lavoro e parlate solo di quanto vi piace fare soldi e di come sapete farlo bene? Evitate di farlo al primo approccio con una persona. Potreste apparire spocchiosi e saccenti, e questo farà solo annoiare la gente.

via GIPHY

FRASI SDOLCINATE

Le frasi smielate sono bocciate! Non siete dei poeti e i vostri versi non saranno mai come quelli di Pablo Neruda o di William Shakespeare. Evitate di presentarvi con una frase da carie che potrà solo sembrare ridicola agli occhi di uno sconosciuto. Vi facciamo un esempio molto chiaro, quello di Stanis La Rochelle, personaggio di Boris.

 

LA MAMMA È SEMPRE LA MAMMA, MA SOLO A CASA

Un altro approccio da evitare come l’aglio nell’amatriciana è quello di parlare della mamma. Questo è un errore che fanno soprattutto i maschietti. Probabilmente solo vostra madre sa come farvi il polpettone che vi piace e sa come stirarvi le camicie, ma non sarà lei la donna con cui vivrete per sempre.

via GIPHY

 

RIMORCHIO: VOTO 9, O FORSE NO

Non siete Brad Pitt o Johnny Depp, prima di ingrassare, quindi non provate proprio a presentarvi come dei grandi latin lover. La persona che avete di fronte non vuole sapere quanto ampio sia il vostro harem e che voto avete nella pagella del rimorchio. Se la bellezza non vi contraddistingue non fate quelli che hanno tutte le donne ai loro piedi. L’effetto Axe funziona solo nelle pubblicità.