Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Federer da 0 a 10

  1. Home
  2. My generation
  3. Federer da 0 a 10

La bellissima storia di Re Roger insegna che quello che conta non è il numero di anni nella tua carta d’identità, ma l’energia che ci metti

Re Roger da quel trono non ha intenzione di scenderci, mai più. Record dopo record, Federer sta ergendo una barriera invalicabile che tiene lontani gli altri aspiranti alla poltrona imperiale del tennis mondiale. L’ultimo, e forse il più importante, è l’ottavo successo a Wimbledon, che significa anche diciannovesimo Grande Slam (19!) e impronta indelebile nella Storia dello sport. Il tutto alla veneranda età di (quasi) 36 anni (li compie il prossimo mese).

Una bellissima storia, quella di Re Roger, che insegna che quello che conta non è il numero di anni nella tua carta d’identità, ma l’energia che ci metti. Ripercorriamola attraverso i suoi numeri. Ecco Re Roger da 0 A 10.

 

0 – GRANDI SLAM IN UN ANNO

È l’unico record che ancora manca a Federer, che non è riuscito mai a vincere il Grande Slam, ossia riuscire nell’impresa di portarsi a casa i quattro tornei più prestigiosi del tennis in solo anno solare. L’ultimo (e unico) vincitore dell’era Open risale addirittura al 1969 (Rod Laver).

 

1 – GRANDE SLAM SENZA PERDERE UN SET

L’Australian Open vinto nella finale del 28 gennaio 2007 contro Fernando Gonzalez era l’unico Grande Slam, prima dell’ottavo successo a Wimbledon, portato a casa da Re Roger senza lasciare per strada nemmeno un set.

 

2 – LE ORE DELLA PRIMA VITTORIA

Appena due ore, un'ora e 56 minuti per la precisione, è il tempo che Roger Federer impiega per portarsi a casa la prima finale di un torneo del Grande Slam. Guarda caso, sempre Wimbledon. È il 6 luglio del 2003 e sotto i colpi di Re Roger cade Mark Philippoussis.

 

3 – LE ORE DELLO SCONTRO EPICO CON NADAL

Altra finale, altra battaglia indimenticabile, durata quasi tre ore (2 ore e 50 minuti per l’esattezza). Lo scontro è quello leggendario avvenuto contro l’altro campione del tennis mondiale, Rafa Nadal. È il 9 luglio del 2006, il torneo è sempre Wimbledon, il vincitore Re Roger.

 

4 –VITTORIE CONSECUTIVE DOPO L’AFFERMAZIONE

Sono 4 i Championship portati a casa consecutivamente dopo la prima storica vittoria del 2003. Un dato che dice tutto sullo strapotere dello svizzero sul torneo londinese.

 

5 - VITTORIE AGLI AUSTRALIAN OPEN E AGLI US OPEN

Non c’è solo Wimbledon nel palmares di Re Roger. Sono 5 le sue vittorie agli Australian e agli Us Open. Il Roland Garros è il torneo che lo ha visto meno trionfante, ma, come noto, quello è il terreno di caccia di Rafa Nadal.

 

6 – I GAME DI DISTACCO NELLA FINALE RECORD

Il 12 settembre 2004, agli Us Open, Roger Federer batte Lleyton Hewitt con due set vinti per 6-0. Non succedeva in una finale di un torneo del Grande Slam addirittura dall’800.

 

7 – LE FINALI DEL RECORD FRANTUMATO

Le 7 le vittorie a Wimbledon condivise con Sampras adesso non sono più un record. Con l'ottavo successo Federer ha aggiornato un record che tutti ritenevano impossibile da superare e che molto probabilmente resterà imbattuto per tanto tempo.

 

8 – I WIMBLEDON DEL RE

La storica vittoria a Wimbledon 2017 consacra una volta per sempre Re Roger. È l’ottavo portato a casa dallo svizzero. Record assoluto.

 

9 – GLI ANNI TRA LE DUE STORICHE VITTORIE

Il 29 gennaio del 2017, agli Australian Open, Roger Federer batte Rafael Nadal e si aggiudica il diciottesimo titolo Slam. Sono 9 gli anni, più 6 mesi, trascorsi dall’ultima vittoria su Rafael Nadal sulla distanza dei 5 set.

 

10 – LE FINALI CONSECUTIVE AGLI SLAM

Dal 2005 al 2007 Re Roger è riuscito ad arrivare a 10 finali consecutive di un torneo dello slam. Dieci sono anche gli anni che lo separano da Agassi, nella finale Us Open 2005. Uno scontro fra generazioni che, manco a dirlo, si aggiudicò l’insaziabile Roger. Che ieri ha però ribadito quanto l’età nello sport sia una variabile tutto sommato relativa. Quello che conta è l’energia che ci metti.