Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Efficienza energetica e sviluppo d’impresa: la questione è culturale

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Efficienza energetica e sviluppo d’impresa: la questione è culturale

De Bartolomeo (Ance): “Gli imprenditori devono comprendere che i costi della sostenibilità sono un investimento. Dalle Istituzioni serve però maggior chiarezza”.

“Le imprese del Sud Italia vivono una fase di rallentamento dello sviluppo della produttività, soprattutto per quel che riguarda il settore manifatturiero e delle costruzioni. Pertanto, interventi di efficientamento dei consumi e di riduzione delle emissioni costituirebbero un volano per la propria crescita”. Così Domenico De Bartolomeo, Presidente dell’Associazione Nazionale Costruttori Edili (Ance) di Bari, è intervenuto come rappresentante del Mezzogiorno alla prima tappa di “Energia d’Impresa”, il roadshow organizzato da Sorgenia e Affari&Finanza.

“Tuttavia gli imprenditori – ha continuato De Bartolomeo - devono convincersi che sobbarcarsi i costi di queste operazioni, adeguandosi alle normative vigenti, rappresenta un investimento solido per il futuro. Per fare questo, serve oggi un autentico cambio culturale, che farebbe bene a tutto il Paese”.

Anche le Istituzioni devono però fare la loro parte, soprattutto intervenendo con una maggior semplificazione della normativa.  “Bisogna soprattutto allineare – aggiunge il Rappresentante di Ance – le politiche europee con quelle regionali, in modo che la mancanza di chiarezza non sia di impedimento alla nuova volontà di fare efficienza che sta nascendo negli imprenditori”.