Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Microcredito, 35 milioni per le Pmi del Lazio

  1. Home
  2. What's next
  3. Microcredito, 35 milioni per le Pmi del Lazio

Al via il bando per il finanziamento e l’autoimpiego di imprese e startup della Regione. Bonus di 5 milioni di euro per gli under 35. C’è tempo fino al 16 ottobre

Prestiti a tasso agevolato a giovani imprenditori per l’avvio e il sostegno della loro Pmi fino a un massimo di 25 mila euro. È questa la somma messa a disposizione dalla regione Lazio nell’ambito delle operazioni di microcredito. Progetti di autoimpiego, lanci di startup e supporto economico di imprese esistenti i principali obiettivi. Il bando, di un valore totale di 35 milioni di euro, sfrutta i fondi europei, non ancora utilizzati, del Programma Operativo Regionale (POR) previsti per il periodo 2007-2013. Per la presentazione della domanda di finanziamento c’è tempo fino al 16 ottobre 2016.

 

MICROCREDITO, I BENEFICIARI

Il bando per il microcredito lanciato dalla Regione Lazio si rivolge, in generale, a giovani imprenditori che hanno difficoltà ad ottenere prestiti bancari ordinari. In particolare, possono presentare domanda di finanziamento tre categorie specifiche di soggetti.

  • microimprese già esistenti e operanti, in forma di società cooperative e ditte individuali;
  • startup in fase di avvio che hanno o intendono aprire la loro sede operativa nel Lazio;
  • soggetti titolari di partita IVA, anche non iscritti ad albi professionali a patto che abbiano domicilio fiscale nella regione.

Dall’accesso al credito sono escluse le società di capitali e quelle imprese che negli ultimi cinque anni hanno “anomalie bancarie” come ad esempio bancarotta o fallimenti.

 

IL BONUS PER GLI UNDER 35

Soggetti con meno di 35 anni o più di 50, redditi inferiori alla seconda fascia ISEE (stabilita dall’INPS), partecipanti a progetti di co-working e lavoratori svantaggiati (definiti dall’articolo 2 del Regolamento Ue 651/2014) sono considerati prioritari nell’ambito del finanziamento per il microcredito. Per queste quattro categorie, infatti, sono previste risorse finanziarie aggiuntive rispetto a quelle già disponibili dal bando. Al fondo di 35 milioni di euro dovranno quindi esserne aggiunti altri 5 milioni per ciascuna categoria. In questo caso però, il termine ultimo per la presentazione delle domande non è più il 16 ottobre ma il 31 agosto 2016.

 

LE ATTIVITÀ FINANZIATE

I fondi erogati dalla regione Lazio come operazioni di microcredito sono destinati in primo luogo alle spese di costituzione di imprese, in fase di avvio al momento della presentazione della domanda. Le aziende già esistenti possono comunque richiedere il prestito per sostenere le spese di funzionamento della loro attività. Il bando è un’occasione importante anche per quelle Pmi già ben avviate che decidono di investire del denaro per la loro crescita. In questo caso, per esempio, il credito può essere utilizzato in ricerca e sviluppo quindi per acquistare software, brevetti, ma anche arredi, impianti e macchinari.

Infine, un’altra categoria di spese contemplata tra quelle beneficiarie  è quella relativa ai costi del personale, sia per quanto riguarda il pagamento dei loro stipendi sia per il finanziamento della loro formazione.

Il denaro messo a disposizione non può essere sfruttato dall’impresa per pagare tasse o risanare eventuali debiti.

 

CARATTERISTICHE DEL PRESTITO

I progetti ritenuti idonei possono beneficiare fino a un massimo di 25 mila euro e un minimo di 5 mila. Il prestito deve essere restituito al tasso di interesse dell’1% entro 84 mesi. La cifra copre il 100% delle spese previste dal progetto, descritto nel business plan dell’azienda e da realizzare entro 12 mesi dal momento in cui si ottiene il prestito.

Il finanziamento viene erogato su un conto corrente intestato al beneficiario: secondo quanto stabilito dalla regione Lazio “l’80% dell'importo rimane bloccato sul conto e sarà sbloccato di volta in volta per il pagamento delle spese ammesse, mentre il restante 20% può rimanere libero per esigenze di liquidità. In ogni caso le spese sostenute devono essere comunque rendicontate”.

 

MICROCREDITO, MODALITÀ E TEMPI

Le imprese che intendono fare richiesta per ottenere il finanziamento devono contattare direttamente i soggetti erogatori accreditati, fornendo le informazioni relative alla propria attività e al progetto che si vuole sostenere. Verificato il possesso dei requisiti formali, i finanziatori fisseranno un appuntamento durante il quale i richiedenti potranno consegnare la documentazione necessaria a seconda del caso di appartenenza.

La data ultima di presentazione delle domande è il 16 ottobre 2016.