Sorgenia
Accedi accedi

Cosa fare se la lavastoviglie non carica acqua

La colpa di questo difetto dell’elettrodomestico potrebbe essere dovuto ad alcuni elementi difettosi come l’elettrovalvola o il sistema di bloccaggio

Spesso può capitare che la lavastoviglie non carica acqua durante il ciclo di lavaggio. Il mancato tiraggio del liquido può essere accertato se, una volta chiuso lo sportello e azionato il lavaggio, si sente la pompa di scarico che elimina l’acqua in eccesso del ciclo precedente, ma non viene caricato altro liquido.

Se diagnosticate il malfunzionamento del vostro elettrodomestico non preoccupatevi, non sempre è colpa di un difetto della macchina. Probabilmente dovete solo seguire dei piccoli controlli al tubo dell’acqua o verificare che l’elettrovalvola non sia difettosa. Ecco alcuni consigli pratici da seguire se la lavastoviglie non carica acqua.

 

I PRIMI CONTROLLI DA FARE SE LA LAVASTOVIGLIE NON CARICA ACQUA

Prima di confermare che il malfunzionamento della lavastoviglie sia colpa di qualche difetto di alcuni componenti dovete effettuare dei controlli preliminari. Assicuratevi che il rubinetto dell’acqua sia aperto e verificate che non ci siano dei nodi sul tubo idrico, che possono limitare l’arrivo dell’acqua nell’elettrodomestico.

 

ELETTROVALVOLA

Se lavastoviglie non carica acqua, potete procedere controllando la pulizia del filtro dell’elettrovalvola. Questo elemento dell’elettrodomestico si trova nella parte finale del tubo dell’acqua, solitamente in basso a destra. Nel caso vi siano residui di calcare che intasano l’entrata del liquido è possibile smontare l’elettrovalvola per pulirla da eventuali residui o per sostituirla, se difettosa.

Prima di procedere con lo smontaggio assicuratevi che l’elettrovalvola venga alimentata dalla corrente. Questo controllo può essere fatto con l’utilizzo di un tester, lo strumento per misurare la continuità elettrica. Se la valvola è alimentata, significa che l’elemento va sostituito perché danneggiato.

 

COME SOSTITUIRE L’ELETTROVALVOLA

Seguite questi semplici passaggi per sostituire l’elettrovalvola munendovi di giravite, pinza a becchi e pezzo di ricambio. La nuova elettrovalvola deve essere compatibile con la marca e il modello della vostra lavastoviglie. Il ricambio potete trovarlo in ferramenta, dai rivenditori autorizzati e anche online: su Amazon a circa 15-20 euro.  

Prima di procedere con la sostituzione mettetevi in sicurezza: chiudete il tubo dell’acqua e staccate la presa della corrente. Spostate la lavastoviglie in una posizione che vi faciliti di aprire la parte posteriore dell’elettrodomestico. Utilizzate la pinza a becchi per scollegare la valvola, che dovrebbe essere collegata al tubo dell’acqua tramite delle fascette stringi tubi. Proseguite scollegando i due connettori elettrici (di colore blu e rosso) e smontate la valvola. Continuate installando il pezzo di ricambio seguendo a ritroso la procedura.

BLOCCO PORTA DIFETTOSO

Se la lavastoviglie non carica acqua nonostante abbiate provato tutti i passaggi precedenti, non vi resta che chiamare un tecnico. Forse, infatti, la vostra lavastoviglie non carica acqua per colpa di un’anomalia del sistema di bloccaggio della porta. Questo problema si può diagnosticare quando, alla selezione del programma di lavaggio, il ciclo non si attiva e la pompa di scarico dell’acqua non lavora.

Questo difetto non permette alla scheda elettronica di capire che è stata chiusa la porta della lavastoviglie e quindi non si aziona il lavaggio. In questo caso bisogna chiedere l’aiuto di un esperto che possa verificare il difetto del meccanismo di chiusura.