Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Imprese, in arrivo il software per semplificare i contratti di rete

  1. Home
  2. What's next
  3. Imprese, in arrivo il software per semplificare i contratti di rete

Dal 15 gennaio 2015 è attivo il nuovo servizio di InfoCamere, completamente gratuito, per la creazione di network tra le aziende

Fare rete per le imprese diventa più veloce e semplice. InfoCamere, la società di informatica delle Camere di Commercio, ha infatti lanciato, lo scorso 15 gennaio, un nuovo servizio online che permetterà a tutti i soggetti interessati di creare network, per aumentare la propria competitività sia sul mercato nazionale che estero in modo più immediato ed economico. Si tratta infatti di un vero e proprio software che consente di predisporre per via telematica un contratto di rete come previsto dalla normativa in vigore in materia.

Secondo quanto disposto dal Ministero dello Sviluppo economico, che ha pubblicato lo scorso 8 gennaio le linee guida per la compilazione del modello standard, il contratto di rete può essere sottoscritto tramite firma digitale dei rappresentanti delle aziende interessate. Oltre al servizio base realizzato da InfoCamere, si ricorda che il contratto di rete può essere costituito e modificato attraverso la procedura standard di trasmissione con software reperibili sul mercato.

 

COME FUNZIONA IL SOFTWARE

Utilizzare il sistema è facile: basta registrarsi gratuitamente sul portale dedicato e avere a disposizione un dispositivo per le firme digitali. Una volta all’interno del sito, l’utente è guidato a compilare e firmare il contratto. Terminata la procedura, il documento sarà disponibile in formato elaborabile, facilitando in questo modo anche l’integrazione delle informazioni nel Registro delle Imprese. Prima, però, l’atto dovrà essere registrato presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate per l’assegnazione del numero di registrazione.

 

Leggi anche: Incentivi allereti di impresa, cosa cambia nel 2015

 

I CONTRATTI DI RETE IN NUMERI

Sono sempre di più le imprese italiane che decidono di fare network. Secondo dati di InfoCamere, sono stati ben 1927 i contratti di rete siglati negli ultimi quattro anni da 9700 aziende al primo gennaio 2015. Nella maggior parte dei casi, si tratta di realtà operanti nel settore dell’edilizia, della sanità, del tessile e delle nuove tecnologie. Bene anche il comparto alimentare con più di 300 aziende. La Lombardia è la regione italiana con il più alto numero di imprese coinvolte, circa 2110. Seguono Emilia Romagna, Toscana e Veneto. È in questi territori che si trova il 44% dei soggetti coinvolti.