Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Angel Partner Group, il network che unisce gli investitori di startup

  1. Home
  2. What's next
  3. Angel Partner Group, il network che unisce gli investitori di startup

La piattaforma lanciata da LVenture Group mette in contatto i finanziatori e le nuove imprese digitali con l'obiettivo di generare business

Il fenomeno delle startup è ormai diventato una solida realtà tanto che può essere definito come il nuovo motore della crescita economica. Le nuoveimprese aumentano giorno dopo giorno diventando potenziali business per investitori alla finestra, pronti a cogliere l'opportunità di sviluppo nella fase iniziale.

 

L'ASSOCIAZIONE

Per questo motivo è stato creato un network che mette in contatto i finanziatori e le imprese digitaliAngel Partner Group (APGroup) è un'associazione di professionistimanager e imprenditori che investono nelle startup ed è stata lanciata da LVenture Group, la holding di partecipazioni quotata sul MTA di Borsa Italiana e tra i principali operatori di venture capital in Europa.

 

I soci hanno la possibilità di investire e valutare tutte le opportunità di business offerte dalle nuove imprese innovative. La comunicazione avviene attraverso una rete creata da una piattaforma che mette in contatto i soggetti interessati.

 

BUSINESS ANGEL: RUOLO E VANTAGGI FISCALI

Il business angel è colui che decide di investire capitale nelle startup, individuando quelle con un maggiore potenziale di crescita iniziale per avere unritorno economico.

Secondo le stime di Italian Business Angel Network (IBAN), il numero di tali soggetti è in costante aumento nel nostro Paese, stimato in circa un migliaio.

 

“La legge italiana riserva delle particolari agevolazioni fiscali a chi investe nelle startup – spiega Luigi Capello, CEO di Lventure Group, a Energie Sensibili. - Infatti, è prevista una detrazione dall'imposta lorda del 19% per gli importi non superiori a 500mila euro. Il beneficio è correlato sia agli investimenti iniziali, sia in caso di partecipazione tramite l'aumento di capitale nei casi di imprese già avviate. Questi vantaggi sono una spinta per i finanziatori”.

 

SETTORI DI INVESTIMENTO: ALIMENTARI E DESIGN

Gli imprenditori dell'associazione si rivolgono principalmente al settore delle industrie digitali, con una particolare propensione verso i rami più solidi e tradizionali come quello alimentare e del design.

Le startup che entrano a far parte della community vengono selezionate grazie a una call internazionale, quindi aperta anche alle imprese estere, secondo criteri e requisiti ben definiti.

 

“Quando è esploso il fenomeno delle startup, il capitale d'investimento si aggirava attorno a 100/200mila euro – prosegue il CEO – Oggi c'è bisogno del doppio delle risorse, 300 o 400mila euro per dare forza all'investimento. Lo spirito di Angel Partener Group è quello di apportare risorse finanziarieaumentando il potenziale delle imprese e, di conseguenza, degli investitori”.

 

STARTUP ITALIANE: SATURAZIONE ANCORA LONTANA

In Italia è in atto un vero e proprio boom di nuove imprese innovative, una realtà consolidata che all'orizzonte non vede ancora il problema della saturazione.

“Stiamo attraversando un periodo caratterizzato da una vera e propria rivoluzione digitale – conclude Capello –. Al momento le startup rappresentano una grande opportunità, poi è possibile immaginare anche sovraffollamento ma tra due o tre anni”.