Sorgenia
cerca
Accedi accedi

L'energia di Bebe Vio ai Giochi senza Barriere

  1. Home
  2. Smart energy
  3. L'energia di Bebe Vio ai Giochi senza Barriere

Tutto è pronto per l'appuntamento del 13 Giugno allo Stadio dei Marmi. Bebe, Castrogiovanni e il Trio Medusa sono già carichi per una serata di sport e tanto divertimento

Sport, spettacolo e tanto divertimento per una serata “all’insegna dell’integrazione tra persone con disabilità e normodotate”. Bebe Vio e la “sua” associazione Art4sport ONLUS lanciano la settima edizione di Giochi Senza Barriere, che si terrà martedì 13 giugno allo Stadio dei Marmi di Roma, alle 20:30, e sarà presentata dal Trio Medusa.

Ancora una volta lo spirito dell’iniziativa, di cui Sorgenia è sponsor, è lo stesso che anima l’associazione fondata dalla famiglia di Bebe Vio: abbattere qualsiasi tipo di barriera e supportare i ragazzi con disabilità e le loro famiglie attraverso lo sport. E, come ogni anno, parteciperanno all’evento tantissime personaggi dello sport e dello spettacolo: Kristian Ghedina, Demetrio Albertini, Marco Tardelli, Martin Castrogiovanni, Marco Materazzi, Ringo, Emma Marrone, Saturnino.

 

BEBE: “APPUNTAMENTO IPER IMPORTANTISSIMO!”

I Giochi Senza Barriere saranno soprattutto una grande festa, ma sono anche una competizione. Otto squadre in gara, a rappresentare altrettante regioni italiane: Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Emilia Romagna, Lazio e Sardegna. Ogni squadra è composta da 20 giocatori bambini e adulti, normodotati e con disabilità. Così Bebe Vio ha presentato questa settima edizione.

 

MARTIN CASTROGIOVANNI: “O VINCO O MI SQUALIFICANO A VITA”

Una competizione vera, quella dei Giochi Senza Barriere. Non poteva essere altrimenti, dato che tra i membri delle otto squadre ci sono campionissimi di tutti gli sport: gente che ha la vittoria nel sangue. Come Martin Castrogiovanni, che durante la presentazione dei Giochi ha messo le cose in chiaro: “Saremo lì per vincere, mica solo per partecipare. Il motto della mia squadra è: o vittoria o squalificati a vita”.

 

L’ENERGIA DEL TRIO MEDUSA

La serata del 13 giugno sarà condotta dal Trio Medusa. Alla presentazione dell’evento era presente anche Furio Corsetti, che ci ha tenuto a ricordare a tutti l’appuntamento.

 

PANCALLI: “LO SPORT È UN DIRITTO DI TUTTI”

Luca Pancalli, presidente del Comitato italiano paralimpico, ha invece voluto ricordare l’importanza di eventi come i Giochi Senza Barriere per lo sport paralimpico. “Sportivi come Bebe rappresentano la speranza per tante famiglie e per tutto il Paese”, ha detto il Presidente.

 

SORGENIA: “UNA GRANDE FESTA”

Sorgenia, che affianca art4sport ai Giochi, fornirà l’energia alla manifestazione e offrirà un gioco di luci che farà quasi prendere vita alle meravigliose statue che circondano lo Stadio dei Marmi di Roma. “Siamo entusiasti – ha dichiarato l’Ad Gianfilippo Mancini – di partecipare a questa grande festa dello sport, fortemente voluta da Bebe Vio, da quest’anno testimonial di Sorgenia con tutta la sua energia. La stessa che ritroveremo nei Giochi della manifestazione e in tante persone che superano con grinta barriere fisiche e culturali nella vita di ogni giorno”.