Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Una titanica impresa, in stile Lego - VIDEO

  1. Home
  2. My generation
  3. Una titanica impresa, in stile Lego - VIDEO

3 milioni di mattoncini per realizzare i mezzi di trasporto che hanno fatto la storia, dallo Space Shuttle al Titanic

Chi di noi non si è mai improvvisato architetto o ingegnere grazie al mitico Lego, nato in Danimarca e ormai diffuso in tutto il mondo? Quando però ci si mettono dei veri professionisti del mattoncino, allora il gioco si fa serio. Venti artisti, un anno di lavoro e oltre 3 milioni di pezzi per realizzare il celebre Titanic, i missili della NASA e più di cento altre opere sorprendenti.

Succede al Guido Reni District di Roma, alla mostra Brickmania. Qui i Lego ci raccontano i mezzi di trasporto che hanno segnato il progresso umano, dalle carrozze ottocentesche ai razzi spaziali. 1500 mattoncini sono serviti per esempio per realizzare la Gold State Coach, la tradizionale carrozza a otto cavalli utilizzata per l’incoronazione dei re d’Inghilterra, da Giorgio IV a Elisabetta II. Altri 12 mila pezzi hanno invece dato forma al Concorde, primo aereo di linea supersonico, mentre lo Space Shuttle della NASA ne ha richiesti ben 19mila.

Vero “pezzo forte” è però il Titanic, la celebre nave da crociera affondata il 15 aprile 1912, che ha ispirato la pellicola del 1997 con Leonardo DiCaprio e Kate Winslet. E ci sono proprio Jack e Rose, ovviamente sotto forma di omini Lego, in cima alla prua della stupefacente riproduzione del transatlantico, i cui numeri fanno impallidire anche i campioni della NASA. Sono infatti 200 mila i mattoncini utilizzati per riprodurre nei minimi dettagli il Titanic, realizzato in scala 1:40. La nave di plastica è quindi lunga ben 7 metri e pesa complessivamente 250 Kg. Se osservate i passeggeri sul ponte, potrete anche trovare l’irriducibile quartetto d’archi che continuò a suonare fino allo fine.