Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Un giradischi così non l’avete mai visto

  1. Home
  2. What's next
  3. Un giradischi così non l’avete mai visto

Le componenti sono tutte integrate nella ruota e vedrete solo il vinile girare. Wheel è leggero, minimal e potrete averlo entro la fine dell’anno

Un oggetto di design che unisce minimalismo high-tech al gusto vintage del suono del vinile. Si chiama Wheel ed è letteralmente un giradischi racchiuso in una ruota. Addio a puntine che si rompono, addio a casse di legno ingombranti e polverose. È un prodotto che potete mettere ovunque vogliate, appeso ai muri o appoggiato sul divano. Leggero (3,5 Kg), facile e innovativo.

Come non volerlo già? La famiglia olandese che l’ha realizzato promette che entro la fine dell’anno potrà essere vostro.

 

PERCHÉ WHEEL?

Minimal il nome e minimal la struttura. Proprio così, perché Wheel tradotto significa ruota e questo già fa capire molto di questo oggettino di design. Potrete dire: si ne ho già visti tanti così. Questa volta vi sbagliate, perché con questo giradischi vedrete solo un vinile girare. Nient’altro.

Tutte le componenti strutturali ed elettriche sono state integrate nel “cassetto” circolare su cui si appoggia il disco. Da fuori avrete solo un piccolo tasto da usare, che trovate al centro del disco. Basta spostarlo a destra o a sinistra per mandare aventi o indietro la canzone.

Il progetto è piaciuto tanto da guadagnare 430 mila euro in 20 giorni sulla piattaforma di Kickstarter. Un successo enorme per la campagna di crowdfunding, che aveva fissato un budget iniziale di 50mila euro.

 

POTETE ANCHE APPENDERLO

La forma rotonda e la compattezza del giradischi permette di essere spostato ovunque, senza difficoltà e senza sforzo. L’idea con cui è stato disegnato Wheel gli permette di essere utilizzato su qualsiasi superficie orizzontale o verticale. Quindi non stupitevi se vedrete un disco girare mentre è appeso alla parete o appoggiato al comò del salotto.

 wheel appeso.jpg

COLLEGATO SENZA FILI

Altra particolarità di Wheel è il fatto che, a differenza dei vecchi giradischi, non ha bisogno di quelle ragnatele di fili per essere allacciato ad altri dispositivi. L’unico cavo che vedrete sarà quello dell’alimentazione. Per il resto potete collegare le vostre cuffie, l’impianto stero di casa o le casse, tutto wireless o tramite bluetooth.

 

MADE IN FAMILY

L’azienda che ha creato questo giradischi innovativo è in realtà una piccola famiglia dei Paesi Bassi. No, non vi stiamo prendendo in giro, i Miniot sono dieci persone (padre, madre, figli e zii) che amano lavorare il legno. I loro prodotti vengono incisi a mano a Schagen, una cittadina poco più a nord di Amsterdam. Oltre a Wheel realizzano cover e custodie in legno per iPhone i iPad.

 

COME AVERE WHEEL

A noi è piaciuto molto e immaginiamo possa essere una chicca che tutti gli appassionati di musica dal gusto retrò vorrebbero avere. L’azienda assicura che entro ottobre 2017 Wheel sarà disponibile in tutto il mondo. Ma per ora potete solo preordinarlo dal sito o facendo una donazione per la campagna di raccolta fondi su Kickstarter.

Dal sito Miniot.com potete scegliere tra quattro diverse tipologie di Wheel. Non è di certo il giradischi più economico in commercio. Le versioni in mogano, ciliegio o nocciolo costano 650 euro. Un po’ più cara l’edizione limitata in acciaio: 800 euro.