Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Incarto delle uova di Pasqua: che materiale è e come si smaltisce

  1. Home
  2. Life
  3. Incarto delle uova di Pasqua: che materiale è e come si smaltisce

Sia per la colomba che per la cioccolata alcune confezioni sono in alluminio, altre in poliaccoppiato: regole per il riciclo e idee per riutilizzare i materiali

Plastica o alluminio? Non è sempre chiaro a quale categoria di rifiuti appartenga l’incarto delle uova pasquali. La maggior parte delle produzioni artigianali – come quelle in vendita nei bar, pasticcerie e cioccolaterie -  è fatta di alluminio e quindi va smaltita come tale. Si tratta di una materia prima recuperabile al 100% - le caratteristiche principali del prodotto riciclato sono uguali a quelle del minerale originale – per cui è fondamentale avviare gli scarti a un corretto smaltimento. Secondo dati del Cial, il Consorzio italiano imballaggi in alluminio, il 90% dell’alluminio utilizzato in Italia proviene da riciclo e la raccolta differenziata consente di risparmiare il 95% dell’energia di produzione.

Le uova da supermercato invece sono generalmente incartate con un materiale misto: poliaccoppiato di plastica e alluminio. In questo caso lo smaltimento segue regole differenti: nei comuni in cui i due materiali si raccolgono insieme, la carta della cioccolata può essere gettata negli appositi contenitori. Se l’alluminio è invece abbinato al vetro, la confezione va smaltita insieme alla plastica: questo perché la percentuale di alluminio presente nel poliaccoppiato è piuttosto bassa.

In alcuni casi le uova sono avvolte da TNT, il cosiddetto tessuto non tessuto, che va buttato nell’indifferenziata.

 

 

COME SMALTIRE LA CONFEZIONE DI COLOMBA             

Le stesse regole sul poliaccoppiato valgono anche per le confezioni di colomba, specie quelle artigianali solitamente avvolte nella carta plastificata. Per quanto riguarda i prodotti da supermercato, invece, è opportuno separare il cartone della confezione esterna dalla plastica che avvolge il dolce.

 

AQUILONE O CARTA DA REGALO: COME RIUTILIZZARE LA CARTA DELLE UOVA

Il poliaccoppiato di alluminio e plastica è un materiale piuttosto resistente. Può essere smaltito correttamente nei raccoglitori per la plastica ma può essere anche riutilizzato, sotto diverse forme. Un’idea è quella di riciclarlo come carta da regalo, per impacchettare un dono o anche per creare una coccarda. Considerato che si tratta spesso di involucri molto colorati, un’altra soluzione potrebbe essere quella di riutilizzarli per costruire un aquilone: basterà munirsi di bastoncini, colla e filo di nylon e seguire qualche tutorial sul web. Il foglio di poliaccoppiato può essere riutilizzato infine per avvolgere un cartoncino quadrato e rettangolare, da usare come segnalibro.